WhatsApp lancia un sistema di fact-checking via chat in India

Nuove azioni da parte di Facebook per bloccare l’ondata di fake news che corrono su Whatsapp. In vista delle elezioni in India, paese in cui la piattaforma di instant messaging ha oltre 200 milioni di iscritti, ha deciso di attivare un servizio di segnalazione tramite il quale gli utenti potranno indicare le informazioni ambigue.

Creato insieme alla start-up indiana Proto, il sistema permette di inoltrare i messaggi sospetti a un account automatizzato, chiamato Checkpoint al numero +919643000888. L’utente riceverà una risposta che indicherà se l’informazione segnalata è vera, falsa, fuorviante, controversa o “inclassificabile” dal sistema.

CC0 Creative Commons (Pixabay License)

Il sistema è in grado di gestire messaggi di testo, video e immagini e di riconoscere l’inglese, l’hindi, il bengalese, il malayalam e il telugu.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati generali dell’editoria: al via la consultazione online, contributi entro il 13 maggio

Stati generali dell’editoria: al via la consultazione online, contributi entro il 13 maggio

Google, gli utenti europei Android potranno scegliere motore di ricerca e browser su smartphone e tablet

Google, gli utenti europei Android potranno scegliere motore di ricerca e browser su smartphone e tablet

Stampa e regime ricorda Massimo Bordin. E sul sito di Radio Radicale l’intervento sul perché il finanziamento pubblico all’emittente

Stampa e regime ricorda Massimo Bordin. E sul sito di Radio Radicale l’intervento sul perché il finanziamento pubblico all’emittente