Il Governo Uk sceglie Amal Clooney come inviata per difendere la libertà di stampa

Il governo Uk ha scelto Amal Clooney come inviata speciale per la libertà di stampa. A riferirlo una nota del ministero degli Esteri, guidato da Jeremy Hunt, nella quale si spiega che l’avvocatessa per i diritti umani sarà alla guida di un team di esperti legali che si metteranno a disposizione dei giornalisti di quei paesi in cui vigono ancora leggi datate e draconiane contro i media.

La nomina, spiega il Guardian, fa parte di una campagna che mira a tenere i riflettori accesi su minacce e restrizioni subite dai giornalisti in giro per il mondo. Un tema che sarà al centro dell’attenzione di una conferenza che si svolgerà a Londra il prossimo luglio, organizzata da Canada e Gran Bretagna.

Amal Clooney (Foto Ansa – EPA/THIBAULT VANDERMERSCH)

“La violenza contro i reporter ha raggiunto livelli allarmanti in tutto il mondo e non possiamo chiudere gli occhi. Il lavoro che Amal Clooney ha svolto finora sul tema dei diritti umani garantirà che questa campagna avrà un impatto reale sui media e la società”, ha dichiarato Hunt a proposito della nomina, impegnato nel G7 dei ministri degli esteri in corso a Dinard, in Francia.

“Durante la mia esperienza nella difesa dei giornalisti ho potuto constatare di persona i modi nei quali i reporter vengono colpiti e incarcerati per farli tacere e per reprimere la libertà di stampa”, il commento di Amal Clooney, che si è detta “onorata” dell’incarico.

In passato, ricorda ancora il Guardian, Amal Clooney ha rappresentato tra gli altri anche i giornalisti della Reuters Wa Lone e Kyaw Soe Oo, che sono stati condannati l’anno scorso a sette anni di prigione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati generali dell’editoria: al via la consultazione online, contributi entro il 13 maggio

Stati generali dell’editoria: al via la consultazione online, contributi entro il 13 maggio

Google, gli utenti europei Android potranno scegliere motore di ricerca e browser su smartphone e tablet

Google, gli utenti europei Android potranno scegliere motore di ricerca e browser su smartphone e tablet

Stampa e regime ricorda Massimo Bordin. E sul sito di Radio Radicale l’intervento sul perché il finanziamento pubblico all’emittente

Stampa e regime ricorda Massimo Bordin. E sul sito di Radio Radicale l’intervento sul perché il finanziamento pubblico all’emittente