Milano Design Week: premiati i vincitori della terza edizione dell’Olivetti Design Contest

Nel corso degli eventi di apertura del Salone del Mobile e della Milano Design Week, sono stati comunicati i nomi dei progetti vincitori della 3° edizione dell’Olivetti Design Contest, l’iniziativa che si rivolge agli studenti delle principali istituzioni universitarie nel settore a livello internazionale. Ventuno, si legge nella nota, i progetti arrivati in finale, in cui sono stati coinvolti oltre 50 studenti, che hanno proposto un contributo originale alla realizzazione di una smart chair e di una stampante fiscale.

Il progetto Opus, realizzato da studenti del Rufa, ha ottenuto il primo premio per la categoria smart chair

La giuria, presieduta da Pierantonio Macola, presidente di Smau e composta da esperti e professionisti del settore, tra cui il direttore generale del Salone del Mobile milanese Marco Sabetta e Luca Josi, direttore brand strategy media & multimedia entertainment Tim,  ha valutato i progetti in base ai criteri di coerenza con i valori di Olivetti, originalità, funzionalità/ergonomia e valore estetico, decretando i vincitori fra le proposte analizzate.

Per entrambe le categorie, smart chair e stampante fiscale, sono stati assegnati premi compresi tra duemila e mille euro a studenti provenienti dal Rufa (Rome University of fine arts), dall’Istituto d’Arte Applicata e Design di Torino e dallo Ied di Milano. Sul podio per la categoria smart chair ci sono il progetto Opus e il progetto Office Home Chair, realizzati da studenti del Rufa e il progetto Manta 910, presentato da un gruppo di studenti dello Iaad.

Nella categoria stampanti fiscali sono stati invece premiati i progetti Cochlea e Orca, rispettivamente primo e terzo posto, realizzati da studenti del Rufa, e il progetto Fiscal Printer, che ha ottenuto il secondo premio ed è stato realizzato da un gruppo di allievi dello Ied.

Per i vincitori del primo premio di ciascuna categoria di progetto sono previsti anche due stage presso lo studio Claudio Bellini Design+Design.

Il progetto Fiscal Printer, realizzato dagli studenti dello Ied di Milano, ha ottenuto il secondo posto per la categoria stampante fiscale

“L’elevato livello dei progetti analizzati conferma la capacità di Olivetti di attrarre talenti in grado di generare pensieri nuovi in linea con la propria storia di innovazione, creatività e design, nel giusto contesto qual è la Milano Design Week in corso”, ha dichiarato Ettore Spigno, ad di Olivetti.

L’iniziativa conferma la tradizione di grande attenzione per il design e l’ampia centralità data ai giovani, valori che da oltre un secolo caratterizzano Olivetti e testimoniati anche nell’ambito della mostra “Olivetti, una storia di innovazione” che sarà aperta al pubblico fino al 14 aprile presso il Museo del Novecento a Milano.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Paperlit trasforma in app le cento riviste di Tecniche Nuove

Paperlit trasforma in app le cento riviste di Tecniche Nuove

Le foto mai viste del Ventennio. Dopo 75 anni l’Archivio Vitullo digitalizzato da Agi è di nuovo visibile

Le foto mai viste del Ventennio. Dopo 75 anni l’Archivio Vitullo digitalizzato da Agi è di nuovo visibile

Aperte le candidature al Premio EY per l’imprenditore dell’anno

Aperte le candidature al Premio EY per l’imprenditore dell’anno