Roma si prepara alla Formula E e pensa alla mobilità sostenibile

Roma si prepara ad ospitare la settima gara dell’ABB Formula E Championship con il Geox Rome
E-Prix 2019. “Domani vedremo di nuovo questi bolidi silenziosi e puliti sfrecciare nelle strade della Capitale, il modo migliore con cui possiamo vedere che la mobilità elettrica non è quella del futuro ma è già del presente”, ha detto la sindaca della città capitolina Virginia Raggi, a margine del FIA Smart Cities Forum, uno degli appuntamenti organizzato per parlare di futuro e mobilità elettrica in attesa della gara di domani.

Virginia Raggi (Photo by Andreas SOLARO / AFP)

“Eventi come questo ci fanno capire che il futuro in realtà è a portata di mano. Si tratta di cambiare le nostre abitudini e la nostra mentalità, non è un processo facile ma è un passo che dobbiamo fare per tutelare la salute e ridurre l’inquinamento”, ha aggiunto Raggi.

“Le tecnologie usate per la Formula E possono essere replicate all’interno di veicoli che usiamo quotidianamente, con velocità ridotte, per girare per la città senza inquinare”, ha spiegato poi ricordando l’impegno della capitale sul fronte del trasporto sostenibile. “Stiamo puntando molto sulla mobilità elettrica, infrastrutturando la città con le colonnine proprio per consentire a chi ha una vettura elettrica di poterla ricaricare, a breve inizieremo a lavorare in maniera più pressante sul car sharing elettrico”.

Un momento del convegno Fia

Mentre fervono i preparativi per allestire il tracciato che si snoda nelle strade dell’Eur, con un tracciato da 2,8 km attorno a via Cristoforo Colombo, in tanti hanno visitato i box, incrociando vecchi e nuovi protagonisti del mondo dei motori.

 

In occasione del gp, Allianz, official partner del campionato da due anni, ha allestito il suo Allianz E-Village alla Nuvola. Per gli appassionati verranno offerte diverse esperienze immersive, sulle tecnologie per un futuro sostenibile. In particolare, nell’Allianz Explorer Zone sarà possibile provare l’esperienza del volo di un’aquila, grazie ai simulatori di volo Birdly® e alla tecnologia robotica SOMNIACS.

Il giorno precedente la gara, venerdì 12 aprile, l’Allianz E-Village sarà accessibile gratuitamente dalle 12 alle 19, mentre nel giorno della gara, sabato 13 aprile, l’ingresso dalle 7 alle 20 all’Allianz E-Village è compreso nel biglietto per assistere alla competizione.

“Avere l’Allianz Explorer Zone all’interno dell’Allianz E-Village consentirà agli appassionati di vedere come Allianz immagina il futuro, come pure le infinite possibilità che gli ambienti urbani offrono per spostamenti più sostenibili” ha dichiarato Jean Marc Pailhol, responsabile Group Market Management and Distribution di Allianz SE. Formula E e l’Allianz Explorer Zone fanno parte del progetto Allianz Global Explorer Program recentemente promosso dal Gruppo per interrogarsi sull’impatto della tecnologia sull’uomo e per connettersi con persone di tutto il mondo, allo scopo di modellare insieme il futuro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli