Il Trono di Spade: stasera al via la stagione finale. E intanto Hbo si prepara a girare il prequel della serie

Teorie sul finale, spoilerate non ufficiali: chi siederà infine sul Trono dei Sette Regni? Attesa agli sgoccio per la stagione finale del Trono di Spade, la serie kolossal basata sui libri bestseller di George R.R. Martin ‘Cronache dal ghiaccio e dal fuoco’.

Giunta all’ottava stagione da 6 episodi, la produzione Hbo, creata da David Benioff e D.B. Weiss, andrà in onda il 14 aprile alle 21 in America e in contemporanea in Italia (alle 3 di notte) su Sky Atlantic, in streaming su Now Tv (e on demand) e poi dal 15 in prima serata.

Il trono di Spade ‘Game of Thrones’ (Foto Ansa EPA/ALBA VIGARAY)

Ma la serie kolossal, la più premiata di tutti i tempi, con 190 riconoscimenti di cui 47 Emmy, diventata un fenomeno cult mondiale, con raduni di fan, maratone tv, eventi cosplayer, non chiuderà definitivamente il capitolo Got. Hbo infatti ha già annunciato un prequel di Games of Thrones, le cui riprese sono imminenti. Ambientata migliaia di anni prima degli eventi del Trono di Spade e quindi senza nessuno dei personaggi e degli attori attuali, la serie racconterà la discesa del mondo dall’età d’oro degli Eroi all’ora più buia. Dai terrificanti segreti della storia di Westeros alla vera origine dei White Walker, ai misteri dell’Oriente agli Stark della leggenda.

Già in parte noto il cast, dove figurano tra gli altri Naomi Watts, Miranda Richardson, Marquis Rodriquez, John Simm, Richard McCabe, John Heffernan e Dixie Egerickx. Jane Goldman e l’autore di GoT George R.R. Martin sono i creatori di questa nuova serie, mentre SJ Clarkson dirigerà l’episodio pilota.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy