Skyrunner alla conquista della Torre Allianz. In Piazza Tre Torri la tappa milanese del Vertical World Circuit 2019

Un esercito di quasi cinquecento skyrunner ha conquistato la Torre Allianz a Milano. Si è svolta nel fine settimana la seconda edizione dell’Allianz Vertical Run, la corsa su per le scale della sede Allianz, da quest’anno tappa ufficiale del Vertical World Circuit 2019, il circuito mondiale di corse in verticale. A trionfare il polacco Piotr Lobodzinski tra gli uomini e l’australiana Suzy Walsham nella categoria femminile.

Allianz Vertical Run

Già scenario di prestigio per l’ormai tradizionale Salomon Running, che ha spento la sua quarta candelina, piazza Tre Torri e l’iconico edificio progettato da Arata Isozaki hanno ospitato 494 atleti professionisti, da 22 Paesi di tutto il mondo, che hanno affrontato i 49 piani su 50 totali del grattacielo più alto d’Italia, per un dislivello complessivo di circa 200 metri e 1.027 gradini.

L’Allianz Vertical Run, ricorda una nota, è valida per Campionato Italiano Assoluto di Vertical Running, che ha visto vincitore Fabio Ruga (3° nella classifica assoluta) ed Elisa Sortini (2a nella classifica assoluta). Entrambi si sono aggiudicati il titolo di campioni italiani di vertical running.

A premiare campioni assoluti e italiani Maurizio Devescovi, dg Allianz, Mauro Giacometti, presidente International Skyrunning Federation (Ifs) e Sergio Roi, presidente Federazione Italiana Sky Running (Fisky).

Ventitre gli atleti del Team Allianz (18 uomini e 5 donne). “Siamo molto soddisfatti per il successo dell’Allianz Vertical Run, che quest’anno è ricca di novità importanti”, ha dichiarato Devescovi. “Abbiamo inserito la Torre Allianz nel circuito mondiale di corse in verticale, richiamando molti tra i migliori atleti professionisti dell’International Skyrunning Federation e della Federazione italiana Skyrunning. Ed è stato proprio organizzando le precedenti competizioni sportive di corsa in verticale che abbiamo pensato a come poter rendere più piacevole la gara per gli atleti che si sfidano scalando i 50 piani della Torre Allianz. Così – ha spiegato – è nata l’idea di dare vita ad un progetto di arte sociale condivisa lungo le scale dell’edificio, dove è stato dipinto un murale da record“.

“L’opera”, ha ricordato il dg Allianz, “intitolata Il giro del mondo in 50 piani, è stata realizzata collettivamente da quasi mille partecipanti: gli street artist del collettivo Orticanoodles di Milano, oltre cento persone con disabilità e più di settecento dipendenti del nostro Gruppo. Una novità, nel percorso di gara, molto apprezzata da tutti i partecipanti, tra i quali anche 23 nostri dipendenti, agenti e financial advisors che hanno vestito i colori della squadra Allianz. A tutti, ringraziandoli per aver contribuito al successo di questa importante giornata sportiva, diamo appuntamento alla nuova edizione dell’Allianz Vertical Run del prossimo anno”.

I vincitori

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il rugby italiano torna sulle reti Rai con le finali Top12

Il rugby italiano torna sulle reti Rai con le finali Top12

Francesco Molinari sbarca su GolfTv

Francesco Molinari sbarca su GolfTv

TIM rinnova l’accordo con Figc. Top partner delle Nazionali Italiane di Calcio per i prossimi quattro anni

TIM rinnova l’accordo con Figc. Top partner delle Nazionali Italiane di Calcio per i prossimi quattro anni