Mondadori, assemblea azionisti approva bilancio. Deliberato intervento per ripianare perdita relativa alla cessione in Francia

L’Assemblea degli azionisti di Arnoldo Mondadori Editore SpA, che si è riunita oggi sotto la presidenza di Marina Berlusconi, ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2018 ed esaminato il bilancio consolidato 2018 del Gruppo Mondadori. Il risultato netto delle attività in continuità rettificato, ricorda una nota, è positivo per 20,3 milioni di euro, in linea con le previsioni.

Ernesto Mauri e Marina Berlusconi

Per effetto dell’adeguamento al fair value delle attività francesi (pari a -200,1 milioni di euro) oggetto di cessione, il risultato netto al 31.12.2018 è negativo a -177,1 milioni di euro rispetto a 30,4 milioni di euro del 2017, precisa la nota. L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato di ripianare integralmente tale perdita di esercizio mediante l’utilizzo di riserve per importo corrispondente, in conformità alla proposta del Consiglio di Amministrazione.

Nella sua relazione, l’amministratore delegato Ernesto Mauri ha illustrato i principali dati relativi all’andamento del Gruppo Mondadori nell’esercizio 2018, già comunicati al mercato lo scorso 14 marzo 2019.

L’Assemblea degli azionisti ha inoltre deliberato in sede ordinaria su ulteriori materie all’ordine del giorno, in particolare: relazione sulla remunerazione, rinnovo autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie, piano di performance share 2019-2021, conferimento dell’incarico ai revisori dei conti, revoca e conferimento delle deleghe al Cda, non ricostruzione delle riserve di rivalutazione. Tutte le informazioni sul Comunicato stampa del Gruppo.

Qui invece le dichiarazioni della presidente Marina Berlusconi (“educational ed estero per crescere nei libri”, “Mediaset la vera risposta agli Ott”, “assolutamente favorevoli ad alleanze internazionali” per il gruppo televisivo) e dell’ad Ernesto Mauri (vendita in Francia entro l’estate. Nel primo trimestre nessuna sorpresa negativa).

Leggi o scarica il comunicato stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider