L’industria dei quotidiani Usa “assetata di liquidità”. Ma una nuova stagione di fusioni non basterà a risolvere i problemi

L’industria dei quotidiani statunitense è “assetata di liquidità” e diversi segnali lasciano ipotizzare una nuova stagione di fusioni alle porte. Tuttavia, secondo un’analisi dell’osservatorio sull’editoria americana Niemanlab, non basterà a risolvere i problemi che affliggono gli editori. Al massimo potrebbe dare un paio d’anni di respiro in più al settore.

Riuscirà Gannett ha respingere l’assalto di Alden Global Capital? Riuscirà Tribune a trovare un acquirente o un partner disposto alla fusione per un giusto prezzo? Riuscirà McClatchy a convincere Tribune di essere l’ultima possibilità? Queste le domande che pone l’analista Ken Doctor relativamente a quattro dei principali sei editori di quotidiani a stelle e strisce.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mediaset-Vivendi, giudice Milano si riserva decidere sul ricorso dei francesi

Mediaset-Vivendi, giudice Milano si riserva decidere sul ricorso dei francesi

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

Editoria, Martella: informazione locale presidio di democrazia

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato

I minori usano i social bypassando la legge: regole inapplicate, profilazioni false, cyberbullismo sottovalutato