L’industria dei quotidiani Usa “assetata di liquidità”. Ma una nuova stagione di fusioni non basterà a risolvere i problemi

L’industria dei quotidiani statunitense è “assetata di liquidità” e diversi segnali lasciano ipotizzare una nuova stagione di fusioni alle porte. Tuttavia, secondo un’analisi dell’osservatorio sull’editoria americana Niemanlab, non basterà a risolvere i problemi che affliggono gli editori. Al massimo potrebbe dare un paio d’anni di respiro in più al settore.

Riuscirà Gannett ha respingere l’assalto di Alden Global Capital? Riuscirà Tribune a trovare un acquirente o un partner disposto alla fusione per un giusto prezzo? Riuscirà McClatchy a convincere Tribune di essere l’ultima possibilità? Queste le domande che pone l’analista Ken Doctor relativamente a quattro dei principali sei editori di quotidiani a stelle e strisce.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, è morta Ida Colucci, ex direttrice del Tg2

Rai, è morta Ida Colucci, ex direttrice del Tg2

Verizon cede la piattaforma di blog Tumblr a WordPress

Verizon cede la piattaforma di blog Tumblr a WordPress

Cairo, Starace, Elkann i manager con la miglior reputazione web a luglio

Cairo, Starace, Elkann i manager con la miglior reputazione web a luglio