Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Siglato l’accordo tra Mondadori e Reworld Media per la cessione di Mondadori France. Come spiega una nota del gruppo di Segrate, ad esito della procedura di informazione e consultazione delle rappresentanze sindacali francesi prevista dalle disposizioni di legge, è stato sottoscritto il contratto relativo alla cessione
della controllata Mondadori France a Reworld Media.

Nella foto:Pascal Chevalier, presidente di Reworld Media e Ernesto Mauri, ad di Mondadori (foto Ansa)

L’accordo, prosegue Mondadori, “è in linea con la strategia” del gruppo “di proseguire nel processo di riposizionamento strategico e ulteriore focalizzazione sui core business più redditizi”.

Il perimetro oggetto di cessione comprende la partecipazione, pari al 100% del capitale sociale, che Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. detiene in Mondadori France S.A.S. e le relative società controllate e/o partecipate.

Il corrispettivo dell’operazione è pari a 70 milioni di euro (cash free/debt free), al quale si aggiunge un earn-out pari a 5 milioni di euro che sarà corrisposto secondo i termini comunicati al mercato lo scorso 18 febbraio 2019.

A seguito di tale operazione Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. deterrà una partecipazione in Reworld Media S.A. compresa tra l’8% e il 10% del capitale sociale.

In caso di perfezionamento dell’operazione, il miglioramento stimato della posizione finanziaria netta del Gruppo Mondadori alla data del closing è pari a circa 59 milioni di euro.

Come già comunicato al mercato, conclude la nota, il perfezionamento dell’operazione è soggetto all’avveramento delle seguenti condizioni sospensive:

– autorizzazione da parte dell’Autorité de la Concurrence;
– approvazione dell’aumento di capitale riservato da parte dell’assemblea degli
azionisti di Reworld Media;
– erogazione del finanziamento bancario, già deliberato, a favore di Reworld Media.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il premier Conte fa bene alla tv. Due terzi della platea per il Dpcm Natale: 18,641 milioni alle 21.29; 8,7 milioni sul Tg1. Tg2 assente

Il premier Conte fa bene alla tv. Due terzi della platea per il Dpcm Natale: 18,641 milioni alle 21.29; 8,7 milioni sul Tg1. Tg2 assente

Google allarga l’offerta di News Showcase e introduce l’accesso ad articoli protetti da paywall

Google allarga l’offerta di News Showcase e introduce l’accesso ad articoli protetti da paywall

Dialoghi sul futuro del Giornalismo nei Podcast di Rai Radio 1. L’intervista ad Alessandra Ravetta di Prima Comunicazione

Dialoghi sul futuro del Giornalismo nei Podcast di Rai Radio 1. L’intervista ad Alessandra Ravetta di Prima Comunicazione