Periodo Pasquale Bonolis precede Via Crucis. Carlucci batte De Filippi, Risorto stacca Alice

Confronto atipico e ovviamente improprio quello del venerdì, vinto per la quinta volta consecutiva da Mediaset, ma alla prese stavolta non con Carlo Conti e ‘La Corrida’, ma con i riti di Pasqua trasmessi da Viale Mazzini in diretta tv da Roma nel cuore della settimana santa.

Il 19 aprile 2019 ‘Ciao Darwin 8 Terre desolate’ ha raccolto su Canale 5 ben 4,289 milioni di spettatori con il 25,1% di share.

Mentre su Rai1 il ‘Rito della Via Crucis’, con Papa Francesco in diretta globale, ha avuto 3,696 milioni di spettatori con il 16,7% di share.

Nella serata di sabato 20 aprile 2019, invece, in onda la solita partita tra Milly Carlucci (ma con Suor Cristina a riposo) e Maria De Filippi, con la trasmissione di Canale 5 di nuovo sorpassata dall’ammiraglia rivale.

Su Rai1 la nuova puntata di ‘Ballando con le stelle’ ha conquistato 3,6 milioni di spettatori con il 20,25% di share.

Su Canale 5 ‘Amici’ ha ottenuto 3,4 milioni di spettatori ed il 20,72% di share. Nel periodo in sovrapposizione è stato più striminzito (solo trentamila spettatori) di sette giorni prima il vantaggio di Rai1 (3,574 milioni e 20,58%) su Canale 5 (3,542 milioni e 20,4%).

Infine domenica 21 aprile, Il film drammatico di argomento religioso in onda su Rai1, ‘Risorto’, con Joseph Fiennes protagonista, ha raccolto 3,764 milioni di spettatori ed il 18% di share, staccando il titolo cult su Canale 5, ‘Alice nel paese delle meraviglie’, che ha avuto solo l’8,32% della platea con 1,764 milioni di spettatori al seguito.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e social aumentano il rischio depressione tra i teenager. Lo studio: i problemi nascono dal confronto

Tv e social aumentano il rischio depressione tra i teenager. Lo studio: i problemi nascono dal confronto

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

Google riorganizza il News tab. Più spazio per i nomi degli editori e contenuti

Google riorganizza il News tab. Più spazio per i nomi degli editori e contenuti