Facebook sceglie l’ex avvocato del Dipartimento di Stato Usa come responsabile legale

Nuovi ingressi in Facebook. Il social di Zuckerberg ha annunciato la nomina di Jennifer Newstead, ex avvocato del Dipartimento di Stato, come responsabile legale della società. Newstead, che ha anche lavorato al Dipartimento di Giustizia, prende il posto di Colin Stretch che aveva annunciato il suo addio a Menlo Park la scorsa estate, a luglio 2018.

Jennifer G. Newstead (Foto Ansa – EPA/JERRY LAMPEN)

“I prodotti di Facebook svolgono un ruolo importante nelle società di tutto il mondo. Non vedo l’ora di lavorare con il team e di esperti e regolatori esterni su una serie di questioni legali, mentre cerchiamo di sostenere le nostre responsabilità e valori condivisi”, ha commentato Newstead, la cui assunzione arriva in un momento in cui Facebook è alle prese con diverse indagini e rischi, insieme agli altri social media, di essere sottoposta a regole e controlli stringenti.

Oltre a Newstead, a Menlo park arriva anche John Pinette, nominato vice president of Global Communications, al posto di Caryn Marooney che ha annunciato il suo addio a febbraio. Con oltre vent’anni di esperienza nel settore delle comunicazioni, Pinette ha lavorato nel settore della salute, finanza, innovazione e tecnologia. Tra gli altri incaruchi, ha diretto le comunicazioni di Gates Ventures per cinque anni, ed è stato a capo delle comunicazioni nella regione Asia-Pacifico per Google.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato