La nuova Ira ammette omicidio della giornalista Lyra McKee

Il gruppo terrorista paramilitare New Ira ha ammesso la responsabilità dell’uccisione della giornalista Lyra McKee, avvenuta giovedì notte a Derry, in Irlanda del Nord, offrendo “scuse sincere al partner, alla famiglia e agli amici” per la morte della giovane reporter. A riportarlo il quotidiano The Irish News, che pubblica una dichiarazione dell’organizzazione. Nella nota la New Ira spiega che McKee è stata “uccisa tragicamente” nel corso di un attacco al nemico (la polizia, ndr), in quanto si trovava “accanto alle forze nemiche”.

La notizia sul sito del quotidiano

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste