Tennis: Torino si aggiudica le Atp Finals dal 2021 al 2025. Superate Singapore, Tokyo, Manchester e Londra

Per cinque anni, dal 2021 al 2025, Torino ospiterà le ATP Finals. L’annuncio ufficiale da parte di ATP Tour, l’associazione che organizza tutti i maggiori tornei tennistici del circuito internazionale tra cui le Finals, è arrivato oggi, mettendo fine alla corsa cominciata nel novembre 2018, quando la Federazione Italiana Tennis aveva presentato la sua candidatura con l’appoggio di Governo, Comune di Torino, Regione Piemonte e Coni.

Torino l’ha spuntata battendo la concorrenza di Singapore, Tokyo, Manchester e Londra (quest’ultima sede del torneo fino al 2020). Secondo l’amministrazione comunale, il ritorno economico per Torino è stimato tra i 120 e i 150 milioni di euro, ogni anno. Negli ultimi nove anni, le Finals hanno portato a Londra oltre due milioni e 300mila persone con, ogni anno, presenze costantemente superiori alle 250mila. Per la copertura tv mondiale e i canali digitali, sono state registrate in media 101,9 milioni di visualizzazioni, effettuate 10milioni di riproduzioni video e sono state 96 milioni le persone che hanno seguito l’evento attraverso i canali tv.

Una veduta panoramica di Torino (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MARCO)

“Un grande successo per la Fit e un grande riconoscimento delle sue capacità organizzative”, scrive la federazione in una nota, definendo l’assegnazione un “altro motivo di grande gioia che corona oltre un decennio in cui tenniste e tennisti azzurri hanno colto successi di straordinaria importanza, ultimo solo in ordine di tempo il trionfo di Fabio Fognini al Masters 1000 di Monte Carlo”.

Le Atp Finals – che si disputeranno al Pala Alpitour impianto ereditato dall Olimpiadi del 2006 – , si aggiungono al cartellone di appuntamenti tennistici che la Fit organizza con i suoi partner nel nostro Paese dove figurano gli Internazionali BNL d’Italia, e le Atp Next Gen Finals di Milano.

“L’assegnazione delle Atp Finals a Torino rappresenta un grandissimo successo internazionale, non tanto della Federtennis, quanto dell’intero sistema-Paese”, ha commentato il presidente Fit, Angelo Binaghi, ringraziando il sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti e il Governo. “L’intervento pubblico rappresenta il primo frutto del nuovo assetto dello sport italiano e della spinta propulsiva derivante dalla nascita della Sport e Salute Spa”, ha aggiunto, citando poi la sindaca di Torino, Chiara Appendino, “la cui appassionata tenacia è stata fondamentale nel mantenere alto lo spirito ‘combattivo’ del gruppo e servirà in futuro per aggregare attorno al progetto le energie del territorio”.

“L’Italia ha dimostra di essere un Paese in grado di competere alla pari con le grandi potenze mondiali”, il commento di Simone Valente, sottosegretario M5S alla presidenza del consiglio impegnato in prima linea sull’assegnazione. “Il gioco di squadra e le sinergie che abbiamo creato a tutti i livelli con la Fit, l’Istituto di Credito Sportivo, il Comune di Torino e il Governo hanno permesso di portare a casa un risultato nel quale non abbiamo mai smesso di credere”, ha concluso.

 

“Torino is in” è stato il tweet della sindaca di Torino, Chiara Appendino. “La chiave del successo di Torino risiede nella qualità di una proposta eccellente, innovativa: dobbiamo tenere conto che un ruolo fondamentale e un contribuito determinante al buon esito della candidatura è stato assicurato dal sostegno, impegno e capacità di ‘fare squadra’ delle istituzioni locali, del Governo, dell’Istituto per il Credito Sportivo, imprese del nostro territorio”, ha detto Appendino.

Di “un risultato importante per la città e per il Piemonte, frutto di un lavoro di squadra guidato con determinazione dalla sindaca, al quale abbiamo partecipato e parteciperemo con tutto l’impegno necessario”, ha parlato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A Dazn l’esclusiva della Mls in Italia, Germania, Austria, Svizzera e Spagna per 4 stagioni

A Dazn l’esclusiva della Mls in Italia, Germania, Austria, Svizzera e Spagna per 4 stagioni

Sara Gama nuova testimonial di Head & Shoulders

Sara Gama nuova testimonial di Head & Shoulders

Net Insurance nuovo sponsor ufficiale degli arbitri. Accordo da 1,2 milioni a stagione con Figc e Aia fino al 2023

Net Insurance nuovo sponsor ufficiale degli arbitri. Accordo da 1,2 milioni a stagione con Figc e Aia fino al 2023