Editoria di settore, Anes: da Agcom importante riconoscimento al ruolo e al valore

“Accogliamo con particolare entusiasmo la delibera appena pubblicata da AGCOM (n.132/19/CONS – Link alla delibera), dichiara il Presidente di ANES Andrea Boni,  che fornisce chiarimenti interpretativi dell’art. 9 del Cosiddetto “Decreto Dignità” (Dl 87/2018) in materia di pubblicità del gioco d’azzardo, nella quale vengono riconosciuti in maniera chiara e netta il ruolo e il valore che contraddistinguono l’Editoria di Settore.

Andrea Boni

Anes, prosegue la nota dell’associazione,  ha partecipato in prima linea alla consultazione pubblica promossa dall’Autorità sui campi di applicazione del decreto, allo scopo di tutelare le imprese editrici B2B, professionali e specializzate che operano all’interno del comparto colpito dal divieto, ribadendo la necessità di distinguere tra i mezzi di informazione generalisti e quelli “di settore”, mettendo in risalto le peculiarità e il valore informativo e formativo che questa categoria editoriale riveste.

Anes ha seguito fin dal principio gli sviluppi legislativi che hanno riguardato il Decreto Dignità, sia a livello parlamentare che amministrativo, riuscendo ad affermare i principi e le virtù alla base dell’Editoria di settore. Dopo l’accoglimento da parte del governo di un Ordine del giorno espressamente riferito al ruolo della stampa specializzata, nelle Linee guida diffuse da Agcom con la recente delibera è stato formalmente ufficializzato l’esonero dall’ambito di applicazione del divieto di pubblicità delle testate di settore, facendo valere le ragioni e riconoscendo il ruolo degli Editori che ANES rappresenta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile