Il nuovo 7 del Corriere della Sera in edicola venerdì 10 maggio

In edicola venerdì 10 maggio il primo numero del nuovo 7 diretto da Barbara Stefanelli, vicedirettore vicario del Corriere della Sera, che raccoglie il testimone da Beppe Severgnini, vicedirettore ed editorialista del quotidiano.

Nuovo il giorno di uscita per il magazine del Corriere, che passa da giovedì a venerdì, e l’intera formula editoriale, a partire dal logo, che torna a essere quello originario del periodico firmato da Paolo Pietroni nel 1987, rivisitato con la scritta Corriere della Sera al centro.

Barbara Stefanelli

“Nella giornata che conduce al fine settimana e chiama alla lettura, il nuovo 7 apre a un racconto delle cose da sapere e dei piaceri della vita con approfondimenti complementari rispetto a Corriere della Sera. Della cronaca, delle relazioni, del tempo libero, svincolate dai tempi stringenti del quotidiano”, afferma Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera.

Tre le sezioni, come ricorda un comunicato stampa: news nazionali e internazionali, un’area più personale e intima, e, a chiudere, lo spazio dedicato al tempo libero. Con argomenti che spaziano dalla politica alla cronaca, dall’incontro con i leader mondiali alle relazioni in famiglia, dai libri ai viaggi, fino a una selezione dei programmi tv, anche on demand.

“Il nuovo 7 è un racconto di come viviamo (e di come vorremmo vivere)”, spiega la direttrice di 7. “Dalle notizie alle emozioni, il magazine prova a tenere insieme la vita pubblica e le vite private, partendo sempre dalle persone, dalle storie. Desidera essere profondo, libero, semplice – aggiunge – con tre aree contraddistinte da colori diversi che permettono di approdare con immediatezza ai contenuti”.

“Non pensiamo a tre pubblici diversi”, precisa Stefanelli: “ciascuno di noi, in momenti diversi della settimana, può scegliere se/quando leggere un’intervista a un leader politico nazionale o internazionale, un’indagine su come sta cambiando la famiglia o un servizio sul perché la crisi di mezza età oggi spinge tanti uomini e donne a fare più sport”.

La cover di 7

A capo della redazione del nuovo 7 Michela Mantovan con Daniela Monti come vice, e a bordo tutte le firme più forti del quotidiano, tra cui: Maria Luisa Agnese, Pierluigi Battista, Sveva Casati Modignani, Aldo Cazzullo, Antonio d’Orrico, Dario Di Vico, Massimo Gramellini, che firmerà la “Posta del cuore”, Lilli Gruber, Claudio Magris, Antonio Polito, Fabrizio Roncone, Carlo Rovelli, che racconta la storia della fisica in “Piccole Illuminazioni”, Gian Antonio Stella – e alcune “debuttanti”, tra le quali scrittori e scrittrici come Silvia Avallone, Teresa Ciabatti, Chiara Gamberale, Rosella Postorino e Ivan Cotroneo, oltre a tante personalità del mondo dell’arte, della musica, dello spettacolo che si alterneranno nei vari numeri.

Giornalisti e personaggi che saranno anche protagonisti a Milano presso il ClubHouse Brera di “7 pm”, una nuova serie di conversazioni aperte ai lettori su alcuni dei temi trattati nel numero di 7 in edicola il giorno successivo.

“Da sempre 7 rappresenta un elemento imprescindibile per la comunicazione di marca sul Sistema Corriere”, sottolinea Raimondo Zanaboni, direttore generale di Rcs Pubblicità. “Il nuovo progetto editoriale è stato accolto con entusiasmo dal mercato, arrivando a triplicare le pagine pubblicitarie rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Inoltre oggi questa testata si articola su un proprio sistema multipiattaforma, che affianca al magazine un’intensa attività sui principali social, un programma di incontri live con i protagonisti della settimana e un doppio appuntamento, il martedì e il giovedì, con una newsletter. Nascerà così una nuova community di interessi, passioni e persone. Le aziende dunque avranno a disposizione con 7 una piattaforma completa per lo sviluppo di una comunicazione integrata e sempre più efficace nel raggiungere i target più qualificati di Corriere”, conclude Zanaboni.

“La forte personalità è ciò che contraddistingue 7, dal numero di esordio di Pietroni, a quelli di Beppe Severgnini prima e di Barbara Stefanelli adesso”, afferma Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di Rcs MediaGroup. “Settimanali completamente diversi fra loro, ma accomunati da proposte editoriali originali e fuori dai luoghi comuni. Il nuovo 7 non fa eccezione e offre a lettrici e lettori un racconto inedito, autorevole e coinvolgente, con l’inconfondibile stile del Corriere della Sera e lo spirito molto personale di Liberi Tutti, che confluisce ora nel magazine”.

La campagna di comunicazione, firmata da Hi! Comunicazione, è pianificata su tutti i mezzi RCS, on air su Radio Rai e Radio Monte Carlo e sulle emittenti televisive La7, Rai e Telesia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Al via il 2 settembre il nuovo palinsesto di Radio 24

Al via il 2 settembre il nuovo palinsesto di Radio 24

Auditel device digitali: Sky forte con il calcio, Wimbledon e la F1. Ma anche con le news

Auditel device digitali: Sky forte con il calcio, Wimbledon e la F1. Ma anche con le news

Tim racconta i numeri della sua Rete con il progetto Netbook 2019

Tim racconta i numeri della sua Rete con il progetto Netbook 2019