Nyt: nel primo trimestre crescono ricavi e abbonati online. Il ceo Thompson: da sottoscrizioni digitali un quarto delle entrate totali

Il New York Times chiude il primo trimestre sopra le attese degli analisti, grazie all’aumento degli abbonati e ai ricavi di altri prodotti digitali che sono riusciti a compensare il leggero declino degli introiti pubblicitari.

Stando ai dati, l’utile netto è salito a 30,2 milioni di dollari, dai 21,9 milioni registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

I ricavi sono saliti del 6,1% a 439 milioni di dollari. I ricavi generati dalla pubblicità online sono saliti del 19% a 55 milioni di dollari, mentre quelli da carta stampata sono calati dell’11,9% a 69,5 milioni.

I ricavi derivanti dagli abbonamenti sono saliti del 3,9% a 270,8 milioni. Il numero degli abbonamenti, digitali e carta stampata, hanno raggiunto quota 4,5 milioni: nei primi tre mesi i nuovi abbonamenti solo digitali sono saliti di 223.000 unità.

La sede del New York Times (foto Primaonline.it)

“Stiamo continuando a ottimizzare la nostra attività per raggiungere l’obiettivo di raggiungere 10 milioni di abbonamenti totali entro il 2025”, ha commentato Mark Thompson, presidente e ceo dell’editrice.

Per il secondo trimestre, il gruppo prevede un incremento i ricavi complessivi derivanti dagli abbonamenti nella fascia medio-bassa del range a una cifra, mentre i ricavi da pubblicità digitale dovrebbero salire nella fascia media del range a due cifre.

“Abbiamo registrato un’ottima crescita anno su anno della pubblicità digitale, mentre la pubblicità totale è stata piatta”, ha detto ancora il manager, rilevando come, sul fronte abbonamenti, “i ricavi delle sottoscrizioni hanno rappresentato i due terzi dei ricavi e per la prima volta, i ricavi delle sottoscrizioni solo digitali hanno rappresentato più di un quarto delle entrate totali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intercettazioni, ok della Camera alla fiducia sul DL. Voto finale giovedì sera

Intercettazioni, ok della Camera alla fiducia sul DL. Voto finale giovedì sera

La comunicazione social ai tempi del coronavirus. Ci si informa su FB e Youtube, si commenta su Twitter

La comunicazione social ai tempi del coronavirus. Ci si informa su FB e Youtube, si commenta su Twitter

“Infodemia”, il coronavirus fa impennare gli ascolti di tg e programmi di informazione

“Infodemia”, il coronavirus fa impennare gli ascolti di tg e programmi di informazione