Nyt: nel primo trimestre crescono ricavi e abbonati online. Il ceo Thompson: da sottoscrizioni digitali un quarto delle entrate totali

Il New York Times chiude il primo trimestre sopra le attese degli analisti, grazie all’aumento degli abbonati e ai ricavi di altri prodotti digitali che sono riusciti a compensare il leggero declino degli introiti pubblicitari.

Stando ai dati, l’utile netto è salito a 30,2 milioni di dollari, dai 21,9 milioni registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

I ricavi sono saliti del 6,1% a 439 milioni di dollari. I ricavi generati dalla pubblicità online sono saliti del 19% a 55 milioni di dollari, mentre quelli da carta stampata sono calati dell’11,9% a 69,5 milioni.

I ricavi derivanti dagli abbonamenti sono saliti del 3,9% a 270,8 milioni. Il numero degli abbonamenti, digitali e carta stampata, hanno raggiunto quota 4,5 milioni: nei primi tre mesi i nuovi abbonamenti solo digitali sono saliti di 223.000 unità.

La sede del New York Times (foto Primaonline.it)

“Stiamo continuando a ottimizzare la nostra attività per raggiungere l’obiettivo di raggiungere 10 milioni di abbonamenti totali entro il 2025”, ha commentato Mark Thompson, presidente e ceo dell’editrice.

Per il secondo trimestre, il gruppo prevede un incremento i ricavi complessivi derivanti dagli abbonamenti nella fascia medio-bassa del range a una cifra, mentre i ricavi da pubblicità digitale dovrebbero salire nella fascia media del range a due cifre.

“Abbiamo registrato un’ottima crescita anno su anno della pubblicità digitale, mentre la pubblicità totale è stata piatta”, ha detto ancora il manager, rilevando come, sul fronte abbonamenti, “i ricavi delle sottoscrizioni hanno rappresentato i due terzi dei ricavi e per la prima volta, i ricavi delle sottoscrizioni solo digitali hanno rappresentato più di un quarto delle entrate totali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile