8 maggio La Champions doppia D’Urso e Sciarelli. Super Gruber con Salvini

Mauricio Pochettino, coach degli Spurs, e Matteo Salvini, vicepremier leghista – per alcuni osservatori perfino somiglianti – si sono messi in luce nella serata tv dell’8 maggio. Con la politica ma soprattutto il calcio protagonisti secondo i meter. Un vero peccato per la Rai, un bell’affare per Mediaset, se davvero la proposta in chiaro della Champions League dalla prossima stagione passerà al Biscione.

Ieri la seconda semifinale di ritorno del torneo è stata – se possibile – ancora più spettacolare della prima. Mercoledì scorso ‘Barcellona-Liverpool’ in onda su Rai1 e su Sky aveva conquistato 4,8 milioni di spettatori e il 20,6% di share sull’ammiraglia pubblica e 1,185 milioni di spettatori e il 5% sulla pay. Ieri Ajax-Tottenham, terminata con il successo in rimonta e la qualificazione alla finale degli inglesi per 2 a 3, ha ottenuto 5,233 milioni di spettatori e il 21,2% su Rai 1 e 1,1 milioni ed il 4,5% di share su Sky. Triturata, quindi, la concorrenza, anche senza squadra italiane impegnate.

Su Canale 5 la nuova puntata di ‘Live – Non è la D’Urso’, con Barbara D’Urso alla conduzione e in discussione ancora le vicende di Pamela Prati e Cicciolina sotto esame, ha totalizzato 2,368 milioni e il 14,5% di share, dominando però la scena dalla fine della partita in poi e staccando nella notte la puntata di ‘Porta a Porta’ con Nicola Zingaretti ospite.

Sul terzo gradino del podio si è collocata Federica Sciarelli. Su Rai3 ‘Chi l’ha visto?’ ha avuto 2,072 milioni di spettatori e il 9,8%.

Dietro – prima proposta cinematografica – una pellicola rosa ed etnocult in onda su Rai2: ‘Amore cucina e curry’ ha infatti ottenuto 1,663 milioni di spettatori e il 7,2%, superando ‘Colpevole d’innocenza’ (a 1,2 milioni e il 5,2% su Rete 4) e la pellicola family di Italia 1 (‘Il mio amico Nanuk’ a 1,044 milioni e 4,4%, nonché il titolo (‘La grande scommessa 449mila e 2,1%’) che funzionava da ingrediente chiave di ‘Atlantide’ (496mila e 3%.) per raccontare la crisi finanziaria del 2008 su La7.

In access, costruito con grande capacità mediatica dall’ospite – che aveva dichiarato sui social la propria fatica di andare ad incontrare Lilli Gruber -, l’exploit di ‘Otto e Mezzo’ su La7. Con Matteo Salvini e Alessandro De Angelis ospiti il programma ha ottenuto oltre 2,1 milioni di spettatori con l’8,4% di share, doppiando la concorrenza diretta di fascia.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Barbara Palombelli alla conduzione e tra gli ospiti Irene Tinagli, Federico Rampini, Luciano Fontana e Giovanni Minoli, ha avuto 1,032 milioni di spettatori e il 4,29% di share nella prima parte e poi 827mila spettatori e il 3,2% di share.

Su Rai2, invece, ‘Tg2 Post’ con Francesca Romana Elisei alla conduzione e Giulia Bongiorno, Carlo Puca e Virman Cusenza tra gli ospiti, ha avuto 1,029 milioni di spettatori e 3,97% nella prima parte e 827mila spettatori ed il 3,2% nella seconda parte.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile