Repubblica, il 14 maggio il restyling voluto da Verdelli: quotidiano ben distinguibile con forte identità. Nuovo anche Repubblica.it

Immediatamente dopo il suo arrivo alla direzione, a febbraio, Carlo Verdelli ha messo mano a Repubblica aggiustando giorno dopo giorno l’impostazione grafica, a cominciare dalla prima pagina e dalla titolazione. Una serie di interventi per preparare il debutto in edicola, previsto per il 14 maggio, di una Repubblica rinnovata, oltre che nella veste grafica, nell’impaginazione e nei contenuti. L’obiettivo dichiarato da Verdelli è essere punto di riferimento nel panorama politico e culturale italiano, ponendo al centro principi e valori. Quindi fare di Repubblica un quotidiano ben distinguibile, con una forte identità.

Nel concreto, per quanto riguarda la grafica, i titoli saranno più grandi e incisivi – come già si è notato nell’ultimo periodo- non ci saranno più toni grigi, e si punterà su un maggior ordine anche per favorire un flusso di lettura senza interruzioni. Invece, peri contenuti, oltre a una prima pagina più assertiva, è prevista una maggiore integrazione con le altre piattaforme del brand e ci saranno nuove firme. Inoltre, RClub cambia, anche nome (c’è l’ipotesi Weekend): avrà sempre grande attenzione alla moda e agli stili di vita, ma si amplierà ad altri temi (food, viaggi, design, eccetera).

Weekend, come Affari&Finanza, Rep Salute, Rep Scienze, Robinson sarà un inserto esterno al giornale. Anche le pagine di cronaca locale saranno estraibili e collocate al centro della filiazione.
Sempre il 14 maggio sarà online la nuova home page di Repubblica.it.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pubblicità, investimenti +0,6% a ottobre ma senza Ott va male, -5%. Nielsen: da inizio anno perso quasi un punto. Bene solo radio, gotv, cinema

Pubblicità, investimenti +0,6% a ottobre ma senza Ott va male, -5%. Nielsen: da inizio anno perso quasi un punto. Bene solo radio, gotv, cinema

Inpgi, Fnsi: su norme per la salvaguardia del pluralismo e l’autonomia dell’Isituto il governo si rimetta all’Aula

Inpgi, Fnsi: su norme per la salvaguardia del pluralismo e l’autonomia dell’Isituto il governo si rimetta all’Aula

Editoria, da Legge Bilancio salta lo scudo anti commissariamento dell’Inpgi, stampatori compresi nei prepensionamenti

Editoria, da Legge Bilancio salta lo scudo anti commissariamento dell’Inpgi, stampatori compresi nei prepensionamenti