‘Richiamati. I bancari al fronte della Grande Guerra’: mostra di Intesa Sanpaolo nella Milano in festa con gli alpini

Condividi

C’è da sperare che non saranno in pochi, tra le migliaia di alpini presenti a Milano per la loro 92esima Adunata Nazionale, a curiosare nella mostra allestita alle Gallerie d’Italia di piazza della Scala, inaugurata la sera del 9 maggio 2019 e aperta fino a domenica 12, a ingresso gratuito.

Ma perché un alpino dovrebbe lasciare le strade, in festa con le penne nere, e entrare nelle sale, sede e proprietà di una grande banca? Perché Intesa Sanpaolo, utilizzando i suoi vasti archivi, regala alla città una mostra documentaria sulla Grande Guerra, vissuta attraverso documenti e cimeli dei bancari (dipendenti di diversi istituti di credito, poi confluiti in Banca Intesa Sanpaolo) richiamati al fronte durante il conflitto. Centinaia di persone, molti arruolati nel corpo degli Alpini.

Alcuni dei materiali esposti

La mostra è organizzata nel centenario dell’Associazione Nazionale Alpini, che nacque proprio a Milano, finita la Prima Guerra Mondiale, nel luglio 1919. Tra i fondatori, c’era Giulio Bazzi, capo del personale della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde fra 1925 e 1933: a lui è dedicato uno spazio particolare. Fra i documenti esposti, figurano agende, ruolini e piccoli quaderni che consentono di ricostruire l’organizzazione e l’organigramma di un plotone alpino, con tutte le indicazioni per la sua gestione ed amministrazione. E su un leggio, a disposizione dei visitatori, ecco l’albo d’oro dei dipendenti richiamati alle armi. L’Archivio Storico di Intesa Sanpaolo ha ricostruito un primo elenco di 750 lavoratori, dei quali conserva traccia nei patrimoni documentari, la cui compilazione è stata possibile grazie ai verbali dei Consigli di Amministrazione, ai fascicoli personali e alle pubblicazioni a stampa edite dalle banche al termine della guerra.

Così, anche il cittadino più distratto, sorpreso dal clima festoso che gli alpini portano a Milano durante un’adunata di grande richiamo, può scoprire il legame che unisce la città degli affari e la storia del Paese. Fatta (purtroppo) anche di eserciti in guerra.