9 maggio Puccini finisce bene, Tv8 boom coi rigori, Formigli batte Del Debbio e Carrà

Condividi

Maggio caldo in tv. Ancora il calcio europeo e la politica – ma anche le ultime battute di una fiction di successo della Rai – in evidenza nella serata del 9 maggio.

Senza storia è stata la partita delle ammiraglie. Su Rai1 l’ultima puntata di ‘Mentre ero via’ ha vinto facilmente raggiungendo quota 5,3 milioni e 23,1%, confermandosi come uno dei titoli più convincenti della stagione di Viale Mazzini, ancorché non destinato ad avere una seconda stagione (la trama sembra non considerarlo).

Il melò noir con Vittoria Puccini e Giuseppe Zeno protagonisti ha battuto facilmente il film catastrofico con Dwayne Johnson su Canale 5: ‘San Andreas’ ha ottenuto solo 2,076 milioni di spettatori e il 9,6%.   Sul terzo gradino del podio si è insediata Tv8.

L’emittente in chiaro del gruppo Sky ha trasmesso prima la ‘Diretta Gol’ delle due partite di ritorno delle semifinali di Europa League, e poi l’extratime e i rigori di ‘Chelsea-Eintracht’, conquistando complessivamente 1,368 milioni di spettatori ed il 6% di share. In particolare, il match della squadra guidata da Maurizio Sarri ha avuto 1,5 milioni di spettatori ed il 7,5% di share nei tempi supplementari e 1,9 milioni ed il 12,6% durante i penalties. Se poi si sommano i risultati ottenuti dall’Europa League sia in chiaro che a pagamento (746mila e 3,1%), il torneo continentale diventa il secondo evento di serata superando il 10% di share.

Dietro i primi da registrare come il film cult di Rai2 con Roberto Benigni (‘Il Mostro’ a 1,363 milioni e 5,8%) abbia fatto meglio del cabaret di Italia 1 (‘Colorado’ 1,322 milioni e 6,5%). Nella gara dei talk d’informazione Corrado Formigli stavolta ha battuto di poco Paolo Del Debbio.

Su La7 ‘Piazzapulita’ ha proposto un aggiornamento del servizio sulle armi italiane nelle Yemen, intervistato Raffaele Cantone e Gino Strada, ottenendo 980mila spettatori ed il 5,3% di share.

Su Rete 4 ‘Dritto e Rovescio’ ha aperto con il comico Giovanni Vernia, ha toccato i temi caldi dell’agenda politica ma ha anche dibattuto di sicurezza, tasse, pensioni, avendo in collegamento Luigi Di Maio prima e Matteo Salvini più tardi, e poi ha ospitato, tra gli altri, Giuseppe Cruciani, Francesca Fagnani, Katia Ricciarelli. Così confezionato il programma di Del Debbio ha conquistato 968 mila spettatori ed il 5,24%.

Ultima in graduatoria è arrivata Raffaella Carrà. Con Paolo Sorrentino, infatti, su Rai3 A raccontare comincia tu ha ottenuto solo 842mila spettatori e il 3,5%.

 

In seconda serata è stato chiaro il predominio di ‘Porta a Porta’ (la politica in primo piano nella prima parte, con Silvio Berlusconi ospite) ha ottenuto 1,084 milioni e 12%. In access c’è stata un’altra prestazione vincente di Lilli Gruber, in vantaggio netto su Barbara Palombelli e Francesca Romana Elisei.

‘Otto e mezzo’, con Silvye Goulard, Paolo Mieli e Marco Travaglio ospiti, si è attestato a 1,778 milioni e il 7,4% di share su La7.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Alfonso Bonafede, Luisella Costamagna, Antonio Padellaro, Antonio Tajani tra gli ospiti, ha avuto 952mila spettatori e 4,15% di share nella prima parte e poi 945mila spettatori e il 3,81% nella seconda parte

‘Tg2Post’ con Pietro Senaldi, Alessandro Profumo, Maurizio Molinari  tra gli ospiti della Elisei, ha portato a casa solo 841mila e 3,38% di share.