Radio Radicale, Rai in campo. Barachini: nozze salverebbero patrimonio di archivi e competenze

“L’ipotesi di un ‘matrimonio’ tra la Rai e Radio Radicale salverebbe l’immenso patrimonio di Radio Radicale, in termini di archivi, esperienze e competenze”. Lo scrive il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Alberto Barachini, in una lettera pubblicata oggi sul Corriere della Sera, mentre manca poco più di una settimana al 21 maggio, giorno in cui scadrà l’ultima proroga concessa all’emittente.

“Si tratterebbe di uno scenario compatibile con gli obblighi previsti dal contratto di servizio, che si porrebbe in linea con il Piano industriale recentemente approvato dalla Rai”, spiega Barachini nel suo intervento, rimarcando come l’emittente “ha sempre svolto un’attività di carattere pubblico”.
“Questo prevede aggiunge nel dettaglio il presidente della Bicamerale, un potenziamento dell’offerta di informazione istituzionale con la creazione di un canale dedicato e un rafforzamento della collaborazione nella produzione dei contenuti tra Rai Parlamento e GR Parlamento. La condizione indispensabile perché ciò avvenga è che da questa collaborazione derivi una razionalizzazione e un contenimento dei costi complessivi per l’erario e si determini conseguentemente un risparmio per i cittadini”.

Il presidente della Vigilanza Rai, Alberto Barachini (foto ANSA/CLAUDIO PERI)

“Con i vertici del servizio pubblico mi sono confrontato sulle possibili soluzioni”, dice Barachini, che poi anticipa che “per verificare la proposta, nell’ambito delle mie prerogative, d’Intesa con i presidenti della Camera e del Senato, intendo promuovere un confronto convocando i responsabili dell’emittente e della tv di Stato in commissione”.

“Anche l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha espresso l’auspicio che la convenzione venga nuovamente prorogata per il tempo necessario all’approvazione di una normativa aggiornata di un servizio radiofonico e multimediale, destinato all’informazione e alla comunicazione istituzionale”, ricorda ancora, Barcachini, che in conclusione aggiunge: “il tempo è limitato, la situazione rimane delicata, ma non è mai troppo tardi per fare la cosa giusta: scongiurare la chiusura di uno spazio di partecipazione e confronto”.

Leggi lo speciale di Primaonline su Radio Radicale

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva