Negli Usa ci sono più di 6 addetti stampa per ogni giornalista. Ma il divario è destinato ad aumentare

Cresce il numero di addetti alle pubbliche relazioni negli uffici stampa a scapito del numero di reporter. Secondo quanto riferito dall’agenzia stampa Bloomberg, che cita dati del governo statunitense, si contano oggi 6,4 specialisti di pr per ogni giornalista. Fino a vent’anni fa, il rapporto era di due a uno. Ecco l’infografica che illustra il dato in esame:

U.S. Census

Ad aver contribuito alla crescita del numero di esperti di comunicazione e relazioni pubbliche anche l’esigenza di controllare e gestire il flusso di informazioni da parte delle aziende in cerca di nuove figure professionali.

Il dipartimento del lavoro statunitense, assicura che l’occupazione per gli specialisti delle relazioni pubbliche supererà i 282 mila nel 2026,  registrando, rispetto al 2016, un aumento del 9% . Mentre il numero di giornalisti calerà specularmente del 9%, di circa 46 mila unità nello stesso periodo.

Secondo uno studio del Pew Research Center si va delineando un quadro generale critico nel quale l’occupazione nel mondo dei media è scesa del 23%, a 88mila dal 2008 al 2017, e il numero delle testate è calato del 45%, a 39mila.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria in crisi. Il Velino chiude, 18 dipendenti in cassa. L’editore Simoni è a Miami. Cdr: paghi e passi il testimone

Editoria in crisi. Il Velino chiude, 18 dipendenti in cassa. L’editore Simoni è a Miami. Cdr: paghi e passi il testimone

Giochi 2026, il Cio promuove Milano-Cortina: soddisfa tutti criteri. Olimpiadi come catalizzatore di sviluppo economico

Giochi 2026, il Cio promuove Milano-Cortina: soddisfa tutti criteri. Olimpiadi come catalizzatore di sviluppo economico

Fb: stretta su account falsi. Zuckerberg: in sicurezza speso più dei ricavi di Twitter. Separare il social non risolve problemi

Fb: stretta su account falsi. Zuckerberg: in sicurezza speso più dei ricavi di Twitter. Separare il social non risolve problemi