Rai: dopo le Europee il voto in Vigilanza sul doppio incarico di Foa

Si voterà dopo le Elezioni europee in  Vigilanza la risoluzione presentata dal Pd sul doppio incarico di
Marcello Foa come presidente della Rai e di Rai Com. Lo ha deciso la  commissione di Vigilanza, che ha anche stabilito di convocare l’amministratore delegato Fabrizio Salini per l’audizione entro e non  oltre il 28 maggio.

Contrari allo slittamento il Pd e LeU che avrebbero voluto votare prima delle europee, mentre favorevoli i partiti della maggioranza e Fratelli di Italia.
La Lega con Massimiliano Capitano ha spiegato di ritenere il doppio incarico a Foa “una scelta legittima sia in termini di efficienza che di risparmio”. Posizione opposta quella del capogruppo Pd, Davide Faraone, che ha chiesto di votare la prossima settimana. “Mentre perdiamo tempo, nel frattempo in azienda si verificano fatti gravissimi con un atteggiamento fazioso da parte del presidente Foa, ha detto. Leggiamo notizie sul cda che si è verticalmente spaccato, vediamo un’azienda senza una guida certa e un presidente che continua a prendere ordini dalla Lega. E’ gravissimo il servizio della Tgr sul fascismo, gravissimo lo stop a Fazio senza interpellare Salini, ci sono segnali di un’azienda senza guida, con nell’anarchia un presidente che comanda. Chiedo a tutte le forze che hanno manifestato insofferenza rispetto a questo tema di agire: alla Lega va bene la melina, ma il M5S che ha posto il problema dovrebbe intervenire. Se vogliamo ascoltare Salini va bene, ma votiamo subito perché l’audizione non è decisiva”.

Il presidente della Rai, Marcello Foa (foto ANSA / ETTORE FERRARI)

“Confermando l’inopportunità che il presidente ricopra entrambe le cariche, ha risposto il capogruppo M5S, Gianluigi Paragone , pensiamo che il calendario che prevede l’audizione la settimana prossima e poi un voto dopo le europee sia di buon senso. Foa nel suo intervento in Vigilanza richiamò che il doppio incarico fu una decisione di Salini, per questo vogliamo ascoltarlo per capire le sue ragioni. Nessuna melina e nessuna voglia di perder tempo e nessun cambio di opinione su una scelta inopportuna”.

“C’è un doppio incarico, c’è un piano industriale contestato dall’azienda, i palinsesti estivi sono ancora in ballo, ha sottolineato Giorgio Mulè (FI): all’interno dell’azienda manca una serenità di fondo. Ci troviamo davanti a un cedimento strutturale della governance Rai, assistiamo basiti a questo scenario. La Rai sta andando a sbattere su un muro e bisogna sollevare le responsabilità”.

“Siamo in una situazione di emergenza e questa questione va chiusa, ha affermato Loredana De Petris (LeU) . Io sono per l’opzione di svolgere l’audizione la prossima settimana e votare immediatamente dopo”. “Va bene l’audizione e la votazione, ma facciamo osservare che ci sono pareri aziendali che chiariscono la situazione, ha detto Federico Mollicone (FdI). Fare un’audizione per valutare l’incompatibilità di Foa, quando l’azienda ci dice che questa incompatibilità non c’è, è un’azione pletorica. Proseguire con le attività parlamentari la prossima settimana mette a rischio la possibilità di svolgere la campagna elettorale. Meglio votare dopo le elezioni”.

Al termine della discussione, Capitanio ha affermato che “la vicenda delle tre puntate di Fazio non esiste: due sono state sostituite da Porta a Porta e la terza non esiste nel palinsesto. L’intervista di De Biasio, poi, è la prima in un anno e non c’è eccesso di presenza”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Papa: globalizzazione nociva quando uniforma tutto. Informazione locale, più autentica e vicina alla gente

Papa: globalizzazione nociva quando uniforma tutto. Informazione locale, più autentica e vicina alla gente

Brunello Cucinelli dietro l’alleanza Pd-Cinquestelle? Non è proprio così…

Brunello Cucinelli dietro l’alleanza Pd-Cinquestelle? Non è proprio così…

Apple: analista, domanda di iPhone è superiore alle attese. Prenotazioni da venerdì, in vendita dal 20 settembre

Apple: analista, domanda di iPhone è superiore alle attese. Prenotazioni da venerdì, in vendita dal 20 settembre