Sky, Zappia: investimenti su produzioni originali e internet, mantenendo la leadership nello sport

In un contesto di mercato che “in 3 anni è cambiato come in 30” per i contenuti televisivi a pagamento, Sky punta a “investire nei contenuti, soprattutto nelle nostre produzioni originali, mantenere la leadership sullo sport e distribuire i contenuti sempre più attraverso internet”. Lo afferma Andrea Zappia, amministratore delegato per l’Europa Continentale di Sky, in un convegno all’Università Cattolica di Milano.

Andrea Zappia (Foto ANSA / LUIGI MISTRULLI)

“Continueremo a puntare su una esperienza televisiva unica, ha proseguito, aggregando i nostri contenuti sempre più con quelli di altri, come stiamo facendo con Dazn e faremo presto con Netflix”.

Secondo Zappia “molti guardano al nostro mercato ancora con lo specchietto retrovisore”, mentre “internet ha consentito lo sviluppo di business diversi”. A suo dire “questo da un lato ha aiutato molto la creatività e dall’altro è sfidante per i modelli di business degli operatori glocal come noi, con investimenti importanti sul territorio, anche occupazionali, a differenza di altri nuovi player che operano su scala globale con costi di accesso molto bassi agli altri mercati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria in crisi. Il Velino chiude, 18 dipendenti in cassa. L’editore Simoni è a Miami. Cdr: paghi e passi il testimone

Editoria in crisi. Il Velino chiude, 18 dipendenti in cassa. L’editore Simoni è a Miami. Cdr: paghi e passi il testimone

Giochi 2026, il Cio promuove Milano-Cortina: soddisfa tutti criteri. Olimpiadi come catalizzatore di sviluppo economico

Giochi 2026, il Cio promuove Milano-Cortina: soddisfa tutti criteri. Olimpiadi come catalizzatore di sviluppo economico

Fb: stretta su account falsi. Zuckerberg: in sicurezza speso più dei ricavi di Twitter. Separare il social non risolve problemi

Fb: stretta su account falsi. Zuckerberg: in sicurezza speso più dei ricavi di Twitter. Separare il social non risolve problemi