Mondadori: perdita ridotta a 3,5 milioni. Il gruppo: risultato netto in crescita; condizioni per ritorno dividendo

Mondadori ha chiuso il primo trimestre 2019 con una perdita di 3,5 milioni di euro, in sostanziale miglioramento dal rosso di 13,6 milioni dell’analogo periodo dello scorso anno.I ricavi consolidati, segnala una nota, si sono attestati a 166,8 milioni rispetto ai 177,7 dell’esercizio precedente, anche per l’effetto della variazione di perimetro (pari a 5,6 milioni di euro) dell’area Periodici Italia (-3,1% a perimetro omogeneo).

Palazzo Mondadori a Segrate (Milano) (Foto ANSA / DBA)

L’Ebitda adjusted (ante Ifrs 16) è pari a -2,2 milioni di euro, in crescita di 0,5 milioni circa rispetto ai -2,8 milioni dello scorso esercizio. L’Ebitda adjusted Ifrs 16 è pari a 1,7 milioni e include l’impatto Ifrs 16 pari a +3,9 milioni. Il margine operativo lordo consolidato (ante Ifrs 16) è in crescita di circa 3,3 milioni di euro rispetto allo scorso esercizio, passando da -6,2 milioni di euro a -2,8 milioni.

Al 31 marzo 2019 la posizione finanziaria netta (ante Ifrs 16) si è attestata a -179,3 milioni, in significativo miglioramento di 42,6 milioni, per effetto prevalentemente della generazione di cassa ordinaria delle attività in continuità pari a 50,9 milioni. La posizione finanziaria netta Ifrs 16 è pari a -286,4 milioni di euro e include l’impatto Ifrs 16 pari a -107,1 milioni.

Il risultato netto delle attività in continuità di Mondadori nel 2019 è previsto nel range 30-35 milioni di euro, in significativa crescita rispetto all’esercizio precedente, e il cash flow ordinario è atteso nell’intorno dei 45 milioni, “creando condizioni sostenibili per un possibile futuro ritorno al dividendo”.

Il gruppo, continua la nota, “proseguirà il percorso di riposizionamento strategico e ulteriore focalizzazione sui core business, in particolare consolidando la leadership nell’Area Libri, perfezionando la cessione di Mondadori France e individuando nuove aree di sviluppo”.

Coerentemente con la strategia delineata e alla luce del contesto di riferimento attuale, includendo la performance del primo trimestre, gli obiettivi operativi per l’esercizio 2019, a perimetro attuale, consentono di confermare a livello consolidato ricavi in leggera contrazione e un Ebitda adjusted ante Ifrs 16 in crescita single digit rispetto al 2018.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Doccia gelata sugli investimenti pubblicitari. GroupM rivede al ribasso le previsioni di fine anno: -2% (prima erano +1%). Giù tv, radio e stampa

Doccia gelata sugli investimenti pubblicitari. GroupM rivede al ribasso le previsioni di fine anno: -2% (prima erano +1%). Giù tv, radio e stampa

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone