Torna a Milano il Festival dell’Energia, tra nuove opportunità e sfide attuali

Promuovere l’energia come fattore di sviluppo sostenibile sensibilizzando la società civile alle opportunità offerte dalle nuove fonti. Questo lo scopo della XII edizione del Festival dell’Energia presentata a Palazzo Marino e in programma alla Triennale di Milano dal 13 al 15 giugno. Presenti per l’occasione Alessandro Beulcke, presidente del Festival dell’Energia, Marco Granelli, assessore alla mobilità e all’ambiente del Comune di Milano, Agostino Re Rebaudengo, vice presidente di Elettricità Futura, e Fabio Inzoli del Politecnico di Milano.

Da destra: Alessandro Beulcke, presidente del Festival dell’Energia, Agostino Re Rebaudengo, vice presidente di Elettricità Futura, Marco Granelli, assessore alla mobilità e all’ambiente del Comune di Milano e Fabio Inzoli del Politecnico di Milano

Quest’anno la giornata inaugurale del Festival, realizzato da Beulcke+Partners in collaborazione con Greening Marketing Italia, coincide con l’assemblea annuale di Elettricità Futura, l’associazione del mondo elettrico italiano che riunisce produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili e convenzionali, venditori, distributori e fornitori di servizi. E si concluderà con la tradizionale giornata di apertura al pubblico dei laboratori del Politecnico inserita nel palinsesto di talk ed eventi.

In mezzo tantissime occasioni di incontro e dialogo con i protagonisti del settore, aziende, istituzioni, a partire dal titolo che è ‘Onlife Energy: abitare, muoversi, lavorare’. A discuterne saranno, come illustra il programma disponibile sul sito e in costante aggiornamento, Luciano Floridi, direttore del Digital Ethics Lab all’Università di Oxford, Marco Bentivogli, segretario generale Fim Cisl, e Giovanni Malagò, presidente del Coni. Ci sarà anche un faccia a faccia tra i sindaci di Milano e Roma, Giuseppe Sala e Virginia Raggi.

“Vogliamo essere la cornice mediatica di contenuti portati da altri”, ha spiegato Beulcke. Per esempio: digitalizzazione dei servizi, il tema dell’energia applicato all’edilizia e agli spazi urbani ma anche nuove opportunità di lavoro, sharing e micromobilità. Con particolare attenzione alle città come motore di sviluppo anche per quanto concerne l’energia e le più moderne soluzioni a portata di cittadino.

“Al Festival racconteremo un settore in cambiamento che si sta adeguando alle trasformazioni nel campo tecnologico”, spiega ancora il suo presidente. “In un mondo sempre più interconnesso, in cui online e offline, reale e digitale non hanno più confini, anche l’energia deve cambiare il passo e rinnovarsi”.

“Milano è diventata un centro nevralgico per il dibattito sulla sostenibilità”, ha aggiunto l’assessore Granelli: “vogliamo che sempre di più i cittadini, le imprese e le istituzioni siano coinvolte perché possano partecipare e comprendere le nostre scelte di amministratori”.

“Il Festival dell’Energia”, ha concluso Re Rebaudengo, “rappresenta un palcoscenico ideale per approfondire il ruolo del vettore elettrico e della riduzione delle emissioni nello sviluppo industriale sostenibile del nostro Paese, in linea con le direttive europee”.

Il Festival dell’energia, ricorda una nota, gode del patrocinio istituzionale di Commissione Europea, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente, Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano e del supporto di Politecnico di Milano, come knowledge partner, e di Elettricità Futura e GSE – Gestione Servizi Energetici, in qualità di partner. Gigawatt Sponsor sono invece: Acea, EP Produzione, Liquigas, Knauf Insulation. Megawatt Sponsor: Asja, Edison, Iren, Reti Più, Sorgenia, Terna, Teon. Kilowatt Sponsor: Axpo, Bip, Confindustria Energia, Iberdrola, OLT, Gruppo Hera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone

Tv e social aumentano il rischio depressione tra i teenager. Lo studio: i problemi nascono dal confronto

Tv e social aumentano il rischio depressione tra i teenager. Lo studio: i problemi nascono dal confronto