La classifica 2019 dei brand calcistici più influenti al mondo. Brand Finance. club stranieri sempre ai vertici ma italiani in crescita

Brand Finance ha pubblicato la classifica Football 50 2019 dei brand più influenti e di maggiore valore, capace cioè di sviluppare maggiore valore attraverso l’immagine e la reputazione.

In testa c’è il il Real Madrid. Il trademark del club madrileno raggiunge così il considerevole valore di €1,6 miliardi, con un incremento del 27% rispetto allo scorso anno, e pari a quasi il 40% dell’intero valore di impresa. L’ottima crescita permette a Real Madrid di superare Manchester United, che dominava la classifica dal 2015.

(foto Brand Finance Football 50 2019)

Lo score 95/100 è stato calcolato tenendo conto di indicatori della gestione del marketing mix, delle sponsorizzazioni, del ritorno di immagine presso i principali stakeholder e del ritorno in termini economici in proporzione alla dimensione.

Con l’uscita dalla classifica dell’Atalanta, quest’anno ci sono 6 squadre italiane: Juventus (11°), Inter (13°), Milan (15°), Roma (18°), Napoli (26°) e Lazio (42°). Premier britannica, Bundesliga tedesca e Liga spagnola hanno tutte un numero superiore di team presenti in classifica. Il valore medio dei brand britannici e spagnoli è circa il doppio di quelli italiani e tedeschi.

Tranne la Lazio, grazie all’efficacia del branding, tutti gli altri team italiani presenti in classifica, crescono più della media e quasi tutti scalano la classifica rispetto allo scorso anno. Il Napoli è cresciuto del 36% rispetto allo scorso anno, secondo solo al Siviglia; tra i top performer ci sono anche il Milan il cui valore del trademark è cresciuto del 28% e la Juventus cresciuta del 22%. Inter e Juventus sono tra i brand che sono cresciuti maggiormente in valore assoluto rispetto allo scorso anno.

“L’immagine e la reputazione delle squadre italiane è ancora troppo legata a i soli risultati delle partite”, ha affermato Massimo Pizzo, managing director Italia di Brand Finance. “Oggi solo Juventus, Inter e Milan hanno brand estremamente forti in grado di gestire al meglio eventuali crisi d’immagine dovute ai risultati in campo o ad altro. I club italiani devono fare una salto nella gestione del proprio brand migliorando l’esperienza complessiva dei tifosi, ad esempio attraverso lo stadio di proprietà. Il modello da imitare è sicuramente Ferrari che, nonostante le difficoltà nei circuiti, è il brand più forte del mondo.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

A Dazn l’esclusiva della Mls in Italia, Germania, Austria, Svizzera e Spagna per 4 stagioni

A Dazn l’esclusiva della Mls in Italia, Germania, Austria, Svizzera e Spagna per 4 stagioni

Sara Gama nuova testimonial di Head & Shoulders

Sara Gama nuova testimonial di Head & Shoulders

Net Insurance nuovo sponsor ufficiale degli arbitri. Accordo da 1,2 milioni a stagione con Figc e Aia fino al 2023

Net Insurance nuovo sponsor ufficiale degli arbitri. Accordo da 1,2 milioni a stagione con Figc e Aia fino al 2023