Disinformati su Vespa?

Prima risponde alla lettera di Vespa (qui sotto) – Caro Vespa, l’articolo pubblicato sui compensi di Fazio non voleva mettere in evidenza in termini critici il suo contratto, ma dimostrare come il compenso di Fazio fosse “ in linea con quello dei conduttori top, come Carlo Conti e Antonella Clerici per l’intrattenimento di prima serata o Bruno Vespa per le seconde serate di informazione”.

Fabio Fazio, Bruno Vespa (foto Gian Mattia D’Alberto / lapresse 30-10-2016)

Nel confronto con Fazio abbiamo detto che il suo cachet è inferiore e che era stato ritoccato verso il basso, pur non avendo specificato l’entità del suo attuale contratto che non conoscevamo, per cui la ringraziamo di avercelo ben chiarito. Anche riguardo al parametro del suo compenso a puntata di seconda serata abbiamo affermato che è inferiore ai 13 mila euro di Fazio. Adesso sappiamo che è inferiore ai 10mila euro.
Facciamo invece ammenda per quanto riguarda il risultato Aauditel medio del suo programma: abbiamo infatti indicato la media di massima del 10% mentre il risultato medio di ‘Porta a porta’ nell’ultima stagione autunno inverno primavera è di 11,4%. Un risultato decisamente migliore di quello da noi riportato. E per cui le facciamo i complimenti.
Ci teniamo in ogni caso a chiarire la nostra posizione rispetto ai compensi dei talenti Rai: non abbiamo mai criticato le cifre percepite da lei, Conti, Clerici, Fazio e altri protagonisti dei programmi Rai, compensi che rispondono alle valutazioni del mercato. E abbiamo criticato come un’ operazione sbagliata il tetto di 240mila euro per i dipendenti Rai, non condividendo per niente le posizioni populiste dei politici che assediano la Rai.

La lettera di Bruno Vespa a Prima Comunicazione – 16 maggio 2019

Da vecchio, fedele lettore di ‘Prima’ mi meraviglio che un giornale così informato non lo sia sul compenso più pubblicato del mondo: il mio. Il “si è parlato di 1,8/2 milioni” di ‘Prima’ cade dinanzi a 1milione 260milaeuro notissimo fin dall’anno scorso. Esso compensa le 122 seconde serate previste finora per quest’anno, le tre prime serate già fatte o programmate e tutti i programmi straordinari che dovessero essermi ancora richiesti senza alcun limite. Già ho fatto ‘gratis’ quattro seconde serate non previste all’inizio dell’anno e se malauguratamente dovesse esserci una qualunque emergenza potrei lavorare all’infinito senza retribuzioni aggiuntive.
La mia retribuzione per le seconde serate è quindi inferiore ai 10mila euro, contro i quasi 13mila di cui ha parlato Prima.
Sbagliata anche la media di share attribuitaci: è sempre intorno al 12 per cento (e non al 10 come scrive ‘Prima’) con periodi più alti e periodi più bassi. Come sanno gli esperti, un programma di tarda serata è ‘accompagnato’ da quel che viene prima. A parte il consueto traino basso dei commenti alle partite di calcio che ha sacrificato gli ascolti di 24 serate – è cominciata una serie pressoché ininterrotta di prime serate di bassi ascolti, a cominciare dalla sfortunatissima serie su L’Aquila.
In ogni caso, mantenendo da quasi vent’anni la leadership della seconda serata televisiva, ‘Porta a porta’ è di gran lunga il programma che costa meno: 40mila euro a puntata in seconda serata e 60mila in prima.
Fatte tutti confronti che volete sulla mia e su altre retribuzioni e sul nostro e su altri costi. Poi giudicate liberamente.

Grazie e cordialità,
Bruno Vespa

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Crisi di Governo, Fnsi: voltare pagina su libertà d’informazione. Da nuovo esecutivo disponibilità al dialogo e al confronto

Crisi di Governo, Fnsi: voltare pagina su libertà d’informazione. Da nuovo esecutivo disponibilità al dialogo e al confronto

Dall’algoritmo alla policy sulle pubblicità. Ecco perchè i conservatori Usa non si fidano più di Facebook

Dall’algoritmo alla policy sulle pubblicità. Ecco perchè i conservatori Usa non si fidano più di Facebook

Più di 4 ore nelle Filippine e solo 45 minuti in Giappone. Quanto tempo si usano i social ogni giorno?

Più di 4 ore nelle Filippine e solo 45 minuti in Giappone. Quanto tempo si usano i social ogni giorno?