Festa del Libro ebraico, Grossman a Ferrara

Sarà David Grossman, uno dei maggiori scrittori viventi, a essere ospite d’onore della Festa del Libro Ebraico che si terrà a Ferrara domenica 19 maggio.

David Grossman

Autore del best seller ‘Vedi alla voce: amore’, Grossman è famoso non solo in Israele ma in tutto il mondo anche per le sue posizioni politiche spesso aspramente critiche contro i governi guidati da Benjamin Netanyahu. La Festa del Libro Ebraico – voluta e organizzata dal Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – prenderà avvio nei locali del Museo stesso (Via Piangipane 81) alle 9.30 con “Profili di ebrei italiani”, tre incontri e altrettanti autori. Il primo vede protagonista Gabriella Steindler Moscati, che illustra il suo ‘La mia vita incisa nell’arte. Una biografia di Emma Dessau Goitein’ (Mimesis, Milano, 2018) insieme alla storica dell’arte Martina Corgnati; il secondo con Marcella Filippa, che racconta il libro di cui è autrice ‘Rita Levi Montalcini. La signora delle cellule’  (Pacini Fazzi, Lucca, 2018), affiancata dal genetista e scrittore Guido Barbujani; e il terzo è guidato da Marta Nicolo, con ‘Un impegno controcorrente: Umberto Terracini e gli ebrei, 1945-198’  (Zamorani, Torino, 2018), che approfondisce con Fausto Ciuffi, Direttore della Fondazione Villa Emma.
Un secondo ciclo di incontri partirà sempre al MEIS alle 11.30 e avrà come tema “Due casi letterari” su cui si troveranno impegnati Giovanni Grasso su ‘Il caso Kaufmann’ (Rizzoli, Milano, 2019), insieme alla storica Anna Foa; e Alain Elkann, autore di ‘Anita’  (Bompiani, Milano, 2019), che l’autore ripercorre con il critico d’arte Vittorio Sgarbi.
Nel pomeriggio il programma prevede l’inaugurazione di “Libri proibiti”, l’installazione dell’artista siciliano Manlio Geraci, curata da Ermanno Tedeschi su 774 libri bruciati a rappresentare i 774 deportati ad Auschwitz partiti dal binario 21 della Stazione Centrale di Milano con il primo convoglio. Alle 17, al Teatro Comunale di Ferrara andrà in scena l’incontro con David Grossman presentato da Simonetta Della Seta, Direttore del MEIS, sul tema “Il mio rapporto con la lingua e i testi ebraici”. Grossman spiegherà come proprio dalla lingua ebraica nascano i personaggi dei suoi romanzi.
La giornata prevede anche visite guidate alla mostra Il Rinascimento parla ebraico e al percorso espositivo Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni oltre allo spettacolo multimediale Con gli occhi degli ebrei italiani.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile