Al Maxxi di Roma gli Oscar del brand journalism. Tra i premiati Red Bull, Vatican Media e Roberto D’Agostino

E’ Red Bull a portarsi a casa il primo Oscar italiano del brand journalism, forma di comunicazione che ruota attorno a un marchio per informare i lettori sulla storia dell’azienda attraverso gli strumenti e le regole proprie del giornalismo. L’assegnazione dei premi è avvenuta il 22 maggio, al Maxxi di Roma e ha visto salire sul podio soggetti assai diversi l’uno dall’altro.

Alcuni momenti della serata

Se la bevanda energetica austriaca ha conquistato il premio come ‘Best Media Company’, è il Gruppo Pirelli ad essersi visto riconosciuto il ‘Best Business Chanel’, al Gruppo Unipol quello ‘Best Scenario Chanel’, a Terna la ‘Best Organization’, a Vatican Media il ‘Best Integrated Ecosystem’. L’Enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti – comunemente nota come ‘La Treccani’ – è stata incoronata come ‘Best Digital Ecosystem’ e Roberto D’Agostino come ‘Best Personal Media’.

Basato su analisi dell’Osservatorio Brand Reporter Lab presieduto da Carlo Fornaro e diretto da Diomira Cennamo, la ricerca che ha scadenza annuale ha voluto misurare il grado di utilizzo di strumenti e tecniche del Brand Journalism nelle 150 principali imprese italiane della classifica Rep Track 2018. La ricerca, a cui ha collaborato l’Università di Roma Tre e destinata a essere pubblicata da Hoepli il prossimo autunno, fa emergere alcune tendenze significative come l’utilizzo da parte del 64% delle aziende di un canale editoriale proprietario per scopi informativi e l’uso per le news dei brand di Facebook (44%), Twitter (43%), LinkedIn (39%) che distanziano altri social media come YouTube (14%) e Instagram (11%).

Il premio vuole essere un riconoscimento nei confronti di quei soggetti sociali ed economici che hanno trasformato o stanno trasformando le tradizionali direzioni di comunicazione in media company, il che significa procedere a una profonda riorganizzazione delle funzioni e delle persone che vi si applicano secondo un nuovo modo di intendere la comunicazione aziendale.

Cosa c’entra il pur bravissimo imprenditore del web Roberto D’Agostino in questo tipo di premi e’ difficile da capire. Ma in mezzo a tanta professionalità aziendale un po’ di feroce gossip e tette e culi, fanno sicuramente allegria. E danno una nota anticonformista all’Osservatorio Brand Reporter Lab.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gli italiani passano l’87% del tempo in Rete sullo smartphone. Audiweb: a settembre 41,6 milioni la total digital audience

Gli italiani passano l’87% del tempo in Rete sullo smartphone. Audiweb: a settembre 41,6 milioni la total digital audience

Cairo Communication: primi 9 mesi ricavi a 911,2 milioni, utile scende a 23,5 mln; flussi positivi per Rcs; pubblicità tv + 3,5%

Cairo Communication: primi 9 mesi ricavi a 911,2 milioni, utile scende a 23,5 mln; flussi positivi per Rcs; pubblicità tv + 3,5%

Cardani su 5G: Italia in prima fila in Ue; avanti su scorporo rete; fidarsi di operatori esteri? Nodo insolubile

Cardani su 5G: Italia in prima fila in Ue; avanti su scorporo rete; fidarsi di operatori esteri? Nodo insolubile