Snapchat in trattativa con le case discografiche per l’utilizzo della musica nei post

Snap ha avviato le trattative con una serie di case discografiche per dare ai propri utenti la possibilità di aggiungere un sottofondo musicale ai propri post. A segnalarlo il Wall Street Journal.

La controllante di SnapChat ha a disposizione licenze individuali con artisti e cantanti per l’utilizzo di musica, ma avrebbe adesso intenzione di creare collaborazioni con una serie di grandi case discografiche, tra cui Universal Music Group di Vivendi, Sony Music Entertainment di Sony e Warner Music Group di Access Industries.

Evan Spiegel, ceo e cofondatore di Snap

Le licenze non darebbero però la possibilità a Snap di creare servizi di musica on-demand come Spotify e Apple Music, ma le consentirebbero di offrire agli utenti diverse modalità per includere contenuti musicali ai messaggi inviati dalla piattaforma.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Salvini: non leggo più giornali, solo Internet e poca politica in tv

Editoria, Salvini: non leggo più giornali, solo Internet e poca politica in tv

Martella: hate speech e fake news sono emergenza. Governo aiuti i giornalisti a lavorare al meglio

Martella: hate speech e fake news sono emergenza. Governo aiuti i giornalisti a lavorare al meglio

Coronavirus: Facebook cancella la conferenza annuale degli sviluppatori

Coronavirus: Facebook cancella la conferenza annuale degli sviluppatori