Classifica Comscore dell’informazione online, aprile: sul podio Citynews, Fanpage e Tgcom24 – TABELLA

Invariate rispetto a marzo le prime tre posizioni della classifica sui media online basata sulle rilevazioni di aprile di Comscore. Citynews è sempre saldamente in testa, con i suoi 50 giornali locali online (compresi i recenti MessinaToday.it e ReggioToday.it), che totalizzano, assieme al nazionale Today.it e all’internazionale EuropaToday.it, quasi 24 milioni di visitatori unici, il 10% in più di marzo; secondo è Fanpage con 20 milioni 800mila visitatori, terzo Tgcom24 e i siti collegati (20 milioni 600mila).

Il Fatto Quotidiano.it guadagna una posizione e sale al quarto posto, superando il network di Quotidiano Net, quinto. Ne guadagna tre Il Messaggero, che passa dal nono al sesto posto; Donna Moderna si conferma settima e il Corriere della Sera ottavo. Il quotidiano diretto da Luciano Fontana non ha però adottato i tag di Comscore: il dato sulla sua audience è solo campionario, basato cioè sul comportamento di un panel di utenti, e non tiene conto del traffico su piattaforme terze; in sostanza quindi è sottostimato. Mypersonaltrainer, l’aggregazione di siti sulla salute e il benessere del gruppo Mondadori, sale dal decimo al nono posto. Guadagna una posizione anche il sito di Leggo, il quotidiano free press di Caltagirone Editore, che chiude la top ten di aprile.

Bisogna ricordare che dalla classifica sono esclusi, su richiesta dell’editore, le testate del gruppo Gedi, come Repubblica, La Stampa, i Quotidiani Espresso e anche l’Huffington Post, nonostante il giornale online diretto da Lucia Annunziata sia puntualmente rilevato da Comscore: con i suoi 6 milioni 652mila visitatori unici sarebbe al 22esimo posto.

In aprile le vacanze pasquali e l’attesa per elezioni europee hanno influito sugli investimenti pubblicitari, calati del 3,6% rispetto all’anno scorso, secondo quanto ha comunicato l’Osservatorio Fcp-Assointernet. Ma in realtà l’audience dei principali media non ha risentito più di tanto di questi due fatti. Molti, anzi, sono cresciuti rispetto a marzo.

Gli aumenti maggiori li hanno totalizzati VanityFair.it (+57%) e LaSicilia.it (+50%), che però non sono taggati da Comscore. Ottimi risultati anche per Notizie.it (+39%), per i siti di Delta Pictures (+29%, vedi l’elenco delle aggregazioni in coda alla tabella), Robedadonna (+21%) e Affaritaliani (+20%). Caffeina Media è cresciuta del 18%, ma in questo caso l’aumento dipende da un fatto tecnico: la taggatura di UrbanPost.it, sito che fa parte dell’aggregato. Buoni risultati hanno fatto anche il network di Elle (+14%) e il quotidiano Libero (+11%).

Il sito che ha perso di più, invece, è Termometro Politico: dopo aver scalato più di 50 posizioni nei sette mesi precedenti, passando dai 2 milioni 294mila visitatori unici del settembre 2018 ai 14 milioni 374mila dello scorso marzo, il giornale online fondato da Gianluca Borrelli ha registrato una battuta di arresto in aprile (-40%), dovuta al rifacimento completo del sito e alla riorganizzazione in diversi sottodomini dei molti contenuti e rubriche che si sono aggiunti negli ultimi tempi, dallo sport allo spettacolo, dal meteo alle tecnologie. Un lavoro che durerà diverse settimane e che impatta negativamente sull’indicizzazione nei motori di ricerca, da cui arriva la grande maggioranza del traffico del sito.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Classifiche e trend dei quotidiani più diffusi. Ads aprile: bene Sole e Avvenire e Tuttosport. In edicola continua il calo generale

Classifiche e trend dei quotidiani più diffusi. Ads aprile: bene Sole e Avvenire e Tuttosport. In edicola continua il calo generale

Il mercato della pubblicità è fermo nei primi quattro mesi dell’anno. Nielsen: ad aprile -0,5%. Senza search e social -3,9%

Il mercato della pubblicità è fermo nei primi quattro mesi dell’anno. Nielsen: ad aprile -0,5%. Senza search e social -3,9%

Dati Ads: diffusione e vendita ad aprile di quotidiani, settimanali e free press, a marzo dei mensili (TABELLE)

Dati Ads: diffusione e vendita ad aprile di quotidiani, settimanali e free press, a marzo dei mensili (TABELLE)