Panorama e La Verità scelgono PubliOne per pianificare la comunicazione: si parte dalla radio

Il settimanale Panorama e il quotidiano La Verità hanno scelto PubliOne per supportare lo studio della strategia di comunicazione e della pianificazione media. Il piano partirà con una serie di spot radio.

Nella scelta dell’agenzia di comunicazione integrata, spiega una nota, ha avuto un ruolo importante la capillarità delle sue sedi sul territorio e la sua identità integrata in tutte le aree del marketing e della comunicazione. Sono previsti passaggi giornalieri ogni settimana nella giornata di mercoledì fino al settembre 2019.

“La Verità, conferma il direttore Maurizio Belpietro, “E’ un quotidiano in costante crescita che ormai è diventato un punto di riferimento dell’informazione italiana e Panorama è tornato ai vertici del segmento delle riviste di opinione, con inchieste esclusive e con approfondimenti di giornalisti del calibro di Giampaolo Pansa, Marcello Veneziani, Mario Giordano e tanti altri, in uno schema di posizionamento che potrebbe essere sintetizzato nello slogan “I fatti che gli altri non ti raccontano”.

“La nostra agenzia, prosegue Loris Zanelli, CEO di PubliOne, “Lo trova un concetto di positiva attualità, capace di contribuire al successo del settimanale, tornato in edicola in una nuova veste editoriale e con una redazione di primissimo livello che, in un momento storico come questo, sa interpretare, con i suoi editorialisti, i grandi eventi nazionali e internazionali, dopo averne descritto la realtà oggettiva”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lucania, tra realismo magico e western. A Milano il 22 giugno al Cinema Centrale

Lucania, tra realismo magico e western. A Milano il 22 giugno al Cinema Centrale

A Nuoro le prime Masterclass per studenti di Anica e Accademia del cinema italiano

A Nuoro le prime Masterclass per studenti di Anica e Accademia del cinema italiano

Le nuove tecnologie per rendere l’inclusività. Fondazione Tim lancia il bando ‘L’arte che accoglie’

Le nuove tecnologie per rendere l’inclusività. Fondazione Tim lancia il bando ‘L’arte che accoglie’