Tg2: decade il Cdr dopo le dimissioni di due membri. ‘Non più rappresentativi della redazione’

Dimissioni per due membri del Cdr del Tg2. A fare un passo indietro sono stati Filippo Golia e Gabriele Lo Bello “ritenendo, come si legge nel comunicato del Comitato di Redazzione, di non essere più sufficientemente rappresentativi rispetto al corpo redazionale”. Come conseguenza, il Cdr della testata diretta da Gennaro Sangiuliano decade in attesa di nuove elezioni, fissate da mercoledì 19 giugno.

(Foto ANSA/FRANCESCA BALDI)

Ecco il testo completo del comunicato:
“Come annunciato già venerdì scorso alla direzione e successivamente nel comunicato di convocazione dell’Assemblea odierna, oggi Filippo Golia e Gabriele Lo Bello hanno confermato le proprie dimissioni dalla carica di Cdr, ritenendo di non essere più sufficientemente rappresentativi rispetto al corpo redazionale. Di conseguenza il Cdr decade e si fissano nuove elezioni per il prossimo Comitato di Redazione, a partire da mercoledì 19 giugno. Le modalità (giorni apertura seggi e orari) saranno individuate dai colleghi del comitato elettorale.
Da questo momento è possibile presentare le candidature. Il Cdr smentisce ogni ricostruzione diversa dal contenuto di questo comunicato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato