Rassegne stampa in radio e tv, paletti Fieg per evitare il saccheggio dei giornali: prima pagina no problem, il resto lettura non oltre i 10 secondi

La Fieg ha trasmesso alle principali aziende radiotelevisive le Indicazioni degli editori associati sull’uso degli articoli di giornale nelle rassegne stampa radio/tv, nell’ambito della sua attività di tutela e valorizzazione del prodotto editoriale.

Andrea Riffesen Monti (foto ansa)

Andrea Riffesen Monti (Foto Ansa)

Il Presidente degli editori di giornali, Andrea Riffeser Monti spiega: “Tali indicazioni, elaborate dopo il monitoraggio degli usi degli articoli di giornale nelle rassegne radio/tv, assicurano a nostro avviso il giusto contemperamento tra le esigenze di informazione costituzionalmente garantite e quelle di tutela dei diritti di cui gli Editori detengono la titolarità.”

L’iniziativa è stata avviata, nel novembre scorso, con la costituzione di un tavolo di lavoro comune, per verificare che l’utilizzo avvenga senza arrecare pregiudizio agli editori di giornali, nel pieno rispetto della disciplina vigente in materia di diritto d’autore e della normativa generale in materia di concorrenza.

“Fermo restando il primato della libertà di informazione e di cronaca, occorre evitare l’uso senza limiti ed indiscriminato degli articoli di giornali: l’obiettivo – prosegue Riffeser – è quello di definirne i termini di utilizzo durante le trasmissioni radiotelevisive, al fine di valorizzarne la lettura e garantirne un più corretto uso nelle rassegne stampa radio/tv”.”

“Siamo confidenti – ha concluso Riffeser – che gli editori radiotelevisivi condivideranno l’iniziativa a tutela dell’informazione professionale e di qualità.”

Le indicazioni  Fieg si traducono in una serie di limitazioni temporali all’uso dei contenuti dei giornali utilizzati abitualmente da radio e tv,  in particolare da quelle sportive.  Limitazioni che vogliono essere la sintesi tra il di diritto di cronaca delle emittenti e l’esigenza degli editori di non essere depredati. “Radio e tv  possono utilizzare le prime pagine senza limitazioni”, spiega Isabella Splendore, responsabile area giuridica e internazionale di Fieg, “ma per tutte le altre pagine vanno rispettate delle attenzioni, Ad esempio,  la durata di lettura di un testo così come la sua esposizione in video non deve essere superiore ai 10 secondi.  Inoltre, fatta salva la prima pagina,  degli articoli non deve mai essere fatta una lettura integrale. Nel caso ci fosse questa esigenza va concordata con l’editore o con la Federazione degli editori”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste