Trenitalia per il turismo, partnership tra Alta Velocità e Riccione

Una bella e utile iniziativa inusuale in Italia ‎dove non e’ facile che organizzazioni di settori diversi facciano sistema sui temi della mobilita’. Invece e’ riuscito a Trenitalia e al Comune di Riccione che insieme a Federalberghi e al Gruppo Costa Edutainment hanno organizzato delle proposte turistiche molto ben orchestrate per convincere i turisti ad andare al mare nella location romagnola utilizzando il treno.

Alla base di tutto un forte potenziamento dell’offerta dei collegamenti diretti tra la località romagnola e le principali città servite dall’alta velocità. 14 treni (otto tutti i giorni e sei nel fine settimana), Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, con cui‎ da Torino, Milano, Trento, Bolzano, Venezia e Roma, senza cambi, si arriva alla spiaggia di Riccione e in altre località della dorsale nord Adriatica,

Il progetto e’ interessante perché oltre a Trenitalia vede impegnati il comune di Riccione, Federalberghi e il Gruppo Costa Edutainment con delle offerte molto convincenti. Tutti i viaggiatori che sceglieranno di raggiungere Riccione in treno potranno accedere a particolari scontistiche e promozioni fra cui il rimborso del viaggio prenotando un albergo segnalato sul sito web riccioneintreno.it. ‎Per chi soggiornera’ almeno due notti fino al 30 giugno ci sara’ un biglietto gratuito per uno dei parchi del Gruppo Costa Edutainment (Aquafàn, Oltremare, Italia in Miniatura, Acquario di Cattolica) con inoltre un tour guidato di Riccione e dintorni, la ‎bici dell’hotel ad uso esclusivo per tutta la durata della vacanza, e infine una bici pieghevole in regalo (per un soggiorno di almeno 7 notti).

“L’obiettivo è soddisfare la domanda turistica permettendo collegamenti con Riccione e la Riviera romagnola”, spiegano a Trenitalia “un modo anche per promuovere la redistribuzione dei flussi turistici anche nelle località balneari ad alta attrattività, promuovendo la mobilità sostenibile, la riduzione di mezzi privati sul territorio, e la creazione e valorizzazione di una rete che tiene insieme presenze turistiche, infrastrutture e ospitalità”.

Il sito web dimostra inoltre come si può organizzare un’ottima informazione turistica senza farsi colonizzare dalle grandi piattaforme come Booking.com o altre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Al via il 2 settembre il nuovo palinsesto di Radio 24

Al via il 2 settembre il nuovo palinsesto di Radio 24

Auditel device digitali: Sky forte con il calcio, Wimbledon e la F1. Ma anche con le news

Auditel device digitali: Sky forte con il calcio, Wimbledon e la F1. Ma anche con le news

Tim racconta i numeri della sua Rete con il progetto Netbook 2019

Tim racconta i numeri della sua Rete con il progetto Netbook 2019