2 giugno Fazio saluta e vince con Mara. Giletti fa il massimo con Salvini e gli stranieri gabbati

Primi caldi e un chiaro allentamento dell’aggressività editoriale. Giornata e soprattutto serata, poi, carica però di segnali politici, ma in senso televisivo, quella del 2 giugno. Caratterizzata – sul versante più tecnico degli ascolti – da un sostanziale calo della penetrazione del mezzo, nonché dal predominio dello sport in day time, a colmare il vuoto generato dalla smobilitazione di tutti i contenitori del pomeriggio.

In prima serata ha vinto la sfida dei meter Rai1. ‘Che fuori tempo che fa’ ha conquistato 3,8 milioni di spettatori con il 17,5% di share. Fabio Fazio ha raccontato al suo pubblico che sarebbe passato su Rai2 proprio mentre dall’altra parte della barricata – televisiva e politica – Massimo Giletti a ‘Non è L’Arena’ ospitava il vicepremier Matteo Salvini. I momenti migliori del talk di Rai1 – secondo Auditel – sono coincisi con il passaggio di Mara Venier (4,3 milioni), quello di Lello Arena e Enzo Decaro che ricordavano Massimo Troisi (3,9 milioni) e poi anche l’intervento comico di Luciana Littizzetto (picco del 18,7%). Stavolta ha fatto bene anche la fase del tavolo (2,4 milioni e 15%).

Dietro Fazio sono arrivati gli ultimi tre episodi del telefilm ospedaliero buonista di Canale 5. ‘New Amsterdam’ ha conquistato 2,155 milioni di spettatori e l1,2%, superando il 15% di share nelle battute finali.

Sul terzo gradino del podio si è installato Giletti (1,5 milioni e l’8,7%). Che ha fatto molto bene, non solo con Salvini on air (oltre due milioni il picco), ma anche con il confronto tra Vittorio Sgarbi e Marysthell Polanco sulle feste eleganti di Arcore e il caso di Imane Fadil e poi nel finale, con le candid camera sui bar romani che fanno pagare molto di più i clienti stranieri (nella fase notturna Giletti è stato leader assoluto degli ascolti).

Dietro ‘Non è l’Arena’, con Le Iene a riposo, hanno corso tutti gli altri. I telefilm su Rai2 (‘Ncis’ a 1,536 milioni e 6,9% ed ‘FBI’ a 1,525 milioni e il 6,76% e poi a 1,170 milioni e 6,17%), ‘Verona-Cittadella’ su Rai3 (a 1,4 milioni e 6,5% il match di ritorno dei play off che un po’ a sorpresa ha promosso in Serie A la squadra scaligera), ‘Una notte da leoni’ su Italia 1 (a 1,386 milioni e 6,5%). Mentre in coda, molto staccato è arrivato su Rete4 ‘Pensavo fosse amore e invece era un calesse’ (a 715mila e 3,6%).

Tra le prestazioni di giornata, in un day time più sgombro con il remix dei contenitori delle ammiraglie, da registrare le prestazioni dello sport. Su Tv8 la ‘Moto3’ del Gran Premio di Italia ha raccolto 305mila spettatori con il 3,5%. A seguire la ‘Moto2’ ha conquistato 642mila spettatori con il 5,1%, mentre la ‘MotoGp’ ha riscosso in chiaro 2,1 milioni di spettatori e il 13,8% di share con la sfida vinta da Andrea Petrucci.

Più frammentato il resto. Sul Nove l’incontro di Pallavolo della Nations League ‘Italia-Cin’a ha avuto 221mila spettatori e l’1,5%. Su Rai Sport la partita dei Mondiali Under 20, ‘Italia-Polonia’, ha conseguito 368mila spettatori e il 3%. Ma a fare meglio di tutti è stata l’ultima tappa del ‘Giro d’Italia’ che ha sancito la vittoria di Richard Carapaz e su Rai2 con ‘All’Arrivo’ ha totalizzato 2,327 milioni di spettatori e il 19,62%.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi