Fondimpresa a sostegno della moda Made in Italy. Il presidente Scuotto: coniugare tradizione e innovazione

Eppur si muove. “Quello della moda è un settore in cui è essenziale coniugare tradizione e innovazione e che, proprio per questo, richiede un costante aggiornamento formativo”. Ad affermarlo è il presidente di Fondimpresa, Bruno Scuotto che, in occasione di Pitti Immagine – prevista dall’11 al 14 giugno a Firenze – ha presentato e ragionato sui numeri delle attività formative finanziate nel 2018 da Fondimpresa, il Fondo Interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.

Bruno Scuotto (Foto ANSA/ ANTONIO VECE)

Numeri del resto molto significativi: circa 23 mila lavoratori di oltre 1300 aziende della moda, 96.718 ore di formazione erogate, di cui 22.599 attraverso avvisi del conto di sistema, 74.119 attraverso avvisi con contributo aggiuntivo e piani ordinari. Lombardia, Veneto e Piemonte sono le regioni più attive e promettenti con una parità quasi perfetta tra gli uomini e le donne coinvolte in formazione (22.925 totali con 11.534 donne e 11.391 uomini) in larga parte nella fascia d’età 35-54 anni.

Le tematiche di maggiore interesse sono salute e sicurezza sul luogo di lavoro, lingue e abilità personali, informatica e marketing e vendite.
Si tratta di fare i conti con la digital trasformation che sta cambiando profondamente il sistema, introducendo nuovi modelli organizzativi e formativi fondamentali per sostenere la domanda di competenze e di nuove professionalità. “Il nostro fondo si schiera dalla parte delle aziende”, ha insistito Scuotto, “sostenendole quotidianamente in questa sfida complessa, perché, per eliminare il mismatch tra domanda e offerta di lavoro, è necessario rimettere al centro le imprese, quelle che creano ricchezza e valore per tutti”. “Questo per noi di Fondimpresa significa puntare a una formazione basata sulle competenze digitali.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

Upa lancia Nessie, prima dmp condivisa dai soci di un’associazione. Sassoli De Bianchi: nel ‘data lake’ i dati dei partecipanti

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

‘Gli Editori per l’Editoria’, accordo Fieg-Aie per sensibilizzare su informazione ed editoria – DOCUMENTO

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato

Mfe, avanti su fusione: pubblicato statuto ‘anti-ribaltone’ per la nuova holding. Voto Vivendi resta congelato