Nasce la Fondazione Antonio Megalizzi. Raccontare l’Unione europea è la mission

È stata presentata nel palazzo della Provincia di Trento la Fondazione Antonio Megalizzi, nata, ricorda una la Fnsi in una nota, su iniziativa dei familiari e degli amici per ricordare la figura del giovane giornalista trentino rimasto ucciso durante l’attentato terroristico ai mercatini di Natale di Strasburgo. L’istituzione si occuperà di favorire la formazione e l’informazione dei giovani sui temi dell’Europa e del giornalismo.

La fondazione è stata promossa con la collaborazione e il sostegno della Federazione nazionale della Stampa italiana, del Sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige, di Usigrai, RadUni e Articolo21. Hanno aderito all’iniziativa anche Università, Comune e Provincia di Trento.

Secondo precisa indicazione dei familiari, la fondazione collaborerà con chiunque desideri rendersi partecipe per raccontare cosa fa l’Unione europea, discutere di attualità e tematiche di rilevanza sociale, fornire gli strumenti per riconoscere le fake news e aiutare i giovani come Antonio a realizzare il sogno di poter raccontare ai propri coetanei, e non solo, l’Europa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Intercettazioni, ok della Camera alla fiducia sul DL. Voto finale giovedì sera

Intercettazioni, ok della Camera alla fiducia sul DL. Voto finale giovedì sera

La comunicazione social ai tempi del coronavirus. Ci si informa su FB e Youtube, si commenta su Twitter

La comunicazione social ai tempi del coronavirus. Ci si informa su FB e Youtube, si commenta su Twitter

“Infodemia”, il coronavirus fa impennare gli ascolti di tg e programmi di informazione

“Infodemia”, il coronavirus fa impennare gli ascolti di tg e programmi di informazione