9 giugno Ronaldo, Vettel, Nadal e Bonansea accendono la domenica

Donne e motori, ma anche tennis. Filo conduttore l’agonismo e i campioni, ma anche il coraggio e la sfida degli outsider. C’era tanto sport a rinfrescare e rimpolpare la griglia tv di domenica 9 giugno. A partire dal primo pomeriggio.

In onda alle 13.00 – su Rai2 e su Sky – il match di esordio della Nazionale femminile ai Mondiali di Valenciennes, Australia-Italia, vinto in rimonta dalle Azzurre per due a uno, con doppietta di Barbara Bonansea, ha ottenuto ben 2,825 milioni di spettatori ed il 18,5% di share sulla seconda rete pubblica e quasi 700mila spettatori ed il 4,5% di share sulla pay. Un bilancio impensabile per il calcio femminile fino a poco tempo fa.

In diretta concorrenza o quasi con le Azzurre, il Mondiale di Superbike su Tv8 ha ottenuto 425mila spettatori ed il 2,78%.

E poco dopo la fine dell’incontro delle ragazze guidate da Marina Bertolini – – su Eurosport, la finale del Roland Garros degli Internazionali di Francia, tra Rafa Nadal e Dominic Thiem, vinta dallo spagnolo in quattro set, ha ottenuto 272 mila spettatori ed il 2,3% di share. E poco più tardi su Nove Russia-Italia di volley ha conquistato 220mila spettatori e l’1,9% di share.

Mentre su Italia1, quasi in contemporanea con il tennis, la finalina per il terzo posto della Nations League, Svizzera-Inghilterra, terminata ai rigori, ha raccolto complessivamente 747mila spettatori con il 6,2% di share (1,2 milioni e 10,2% il picco finale).

Subito dopo alle 20.10 è partita su Sky la Formula 1, con la bella gara di Sebastian Vettel in Canada (penalizzato inopinatamente dalla giuria e retrocesso al secondo posto) che ha conseguito live quasi 1,6 e l’8,1%) e, in leggera differita su Tv8, a partire dalle 21.30, ben 2,1 milioni di spettatori ed il 10,12%.

A vincere in prima serata è stata la finale di Nations League su Rai1, Portogallo-Olanda, che ha radunato quasi 3 milioni di spettatori con il 14,2%.

Il match vinto dalla squadra di Cristiano Ronaldo così – Formula 1 a parte – ha avuto la meglio, nell’ordine, con una serie in prima tv su Canale 5 (‘Lontano da te’ 2,496 milioni e 11,2%), ‘Ncis’ su Rai2 (1,376 milioni e 6,6%), l’ultima puntata di ‘Non è L’Arena’ su La7 (1,081 milioni e 6,6%), il film fantasy ‘La Furia dei titani’ su Italia 1(1,070 milioni e 5,1%), Ezio Bosso e la musica colta su Rai3 (‘Che storia è la musica’ a 1,010 milioni e 5,3%). Molto lontano dai primi è arrivato il best of de La Repubblica delle donne su Rete 4 (527mila e 3%).

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste