Compra un giornale, scegli l’informazione di qualità. Al via campagna stampa Fieg ed edicolanti

“Sensibilizzare i cittadini sull’importanza di comprare e non solo di leggere i giornali perché l’acquisto rende la stampa libera e indipendente; ribadire il ruolo delle edicole quale luogo fondamentale della diffusione della stampa, veri e propri spazi di democrazia e presidi di libertà; sottolineare il valore dell’informazione di qualità”. Sono gli obiettivi della campagna stampa, promossa dalla Fieg in collaborazione con le organizzazioni sindacali degli edicolanti (Snag, Si.Na.Gi, Uil Tucs, Fenagi, Usiagi Ugl, Cisl giornalai) intitolata “Compra un giornale. Scegli l’informazione di qualità. Edicole e giornali, presidio per la libertà”, che partirà venerdì 14 giugno.

L’immagine della campagna Fieg

La campagna, spiega una nota, si avvarrà di inserzioni sulla stampa quotidiana e periodica. La creatività è a cura di VMLY&R.

“Questa ulteriore iniziativa della Fieg di promozione della stampa, quale fondamentale e insostituibile strumento di conoscenza della realtà, e dell’edicola”, ha detto il presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti, “impegna tutte le testate quotidiane e periodiche associate e si rivolge direttamente al cittadino, per invitarlo a sostenere con l’acquisto del giornale in edicola l’informazione di qualità e uno spazio di democrazia”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli