13 giugno Hunziker batte un vecchio Don Matteo. Augias e Guzzanti rallentano Formigli

Scampoli di vera concorrenza, qualche esperimento e alcune presenze stranianti nella griglia generalista di giovedì 13 giugno.

Ha vinto la serata la semifinale di ‘All Together Now’ su Canale5, ottenendo quasi 2,6 milioni di spettatori ed il 16,3% di share.

Ma francamente non si tratta di un risultato decisivo se il problema per Cologno è decidere se la trasmissione condotta da Michelle Hunziker e J-Ax e prodotta da Endemol debba o meno avere un seguito nella storia dell’ammiraglia di Cologno. Il talent musicale, infatti, non aveva di fronte una concorrenza forte. Sul secondo gradino del podio si è infatti installata una replica di ‘Don Matteo11’ su Rai1 (2,432 milioni e 13,4% nella media dei due episodi) e poi tutte le altre proposte principali non hanno di molto superato un milione di spettatori.

Sul terzo gradino per ascolti è arrivata la terza rete con ‘Il Diario di Anna’, con Corrado Augias a rievocare la storia di Anna Frank (1,174 milioni di spettatori e 6%, ma con finale all’8%).

Appena dietro è arrivato il destabilizzante appuntamento della Rai2 di Carlo Freccero. Nella serata evento dedicata alla vicenda della presunta trattativa tra lo Stato e la mafia, si sono susseguiti il docufilm ‘La Trattativa’ di Sabina Guzzanti (1,087 milioni di spettatori e 5,49%) e poi il dibattito in studio condotto dall’ex direttore del Tg1 Andrea Montanari (458mila e 4,5%).

Proposte pubbliche di genere e di target che hanno inevitabilmente sorpreso il pubblico di Corrado Formigli su La7, sottraendogli pubblico di solito fedele, in particolare, nella fase dell’avvio del docufilm della Guzzanti e con la fine dello speciale di Augias. ‘Piazzapulita’ ha aperto con Sabino Cassese, proposto Paolo Gentiloni e Luigi De Magistris tra gli ospiti, arrivando a quota 930 mila spettatori con il 6% di share.

La 7 ha comunque lasciato a distanza Rete 4. A ‘Dritto e Rovescio’ (stabile a 842mila e 5,3%) Paolo Del Debbio ha puntato su legittima difesa, lavoro (con Claudio Durigon), reddito di cittadinanza, ma è stato con il finale dedicato al business religioso dei luoghi mariani e non solo, con Pippo Franco, Giuseppe Cruciani, Mario Adinolfi, Vittorio Sgarbi, Paolo Brosio, l’energico Don Patrizio a fare meglio del resto del programma (8% nel finale). Senza infamia e senza lode, ma tendenti al deludente, in prima serata, infine, le prestazioni del film di Italia 1 (‘47 Ronin’ a 1 milione e 5,2%).

In access c’è stata un’altra prestazione vincente di Lilli Gruber, in vantaggio netto su Francesca Romana Elisei e Barbara Palombelli. ‘Otto e mezzo’, con Marco Travaglio, Massimo Giannini e Maurizio Landini ospiti, si è attestato a 1,6 milioni e 8,5% di share su La7.

‘Tg2Post’ con Giulia Bongiorno e Carlo Puca ospiti della Elisei, è risalito a 1,056 milioni e 5,3% di share.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Vittorio Feltri, Riccardo Molinari, Guido Crosetto, Antonio Caprarica tra gli ospiti, ha avuto 883mila spettatori e il 4,75% di share nella prima parte e 1,066 milioni e il 5,37% nella seconda.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nessuna lettera di Della Valle, Intesa Sanpaolo e Pirelli sulla vicenda Rcs-Blackstone

Nessuna lettera di Della Valle, Intesa Sanpaolo e Pirelli sulla vicenda Rcs-Blackstone

Vendite dei quotidiani diminuite di un terzo in 5 anni, male anche le copie digitali. Osservatorio Agcom: a giugno bene ascolti Rai e Discovery

Vendite dei quotidiani diminuite di un terzo in 5 anni, male anche le copie digitali. Osservatorio Agcom: a giugno bene ascolti Rai e Discovery

Audience Lab, nasce negli Usa un progetto (sostenuto da Google) per aiutare i giornali a fidelizzare i lettori

Audience Lab, nasce negli Usa un progetto (sostenuto da Google) per aiutare i giornali a fidelizzare i lettori