Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Novità in arrivo in Axel Springer. All’indomani dell’annuncio dell’ingresso nel suo capitale del fondo Usa Kkr – intenzionato a lanciare un’opa sulla società – il gruppo editoriale tedesco ha annunciato l’intenzione di accorpare le attività del sito di ricerche eMarketer e di Insider (che riunisce brand come Business Insider, Markets Insider e Business Insider Intelligence) per meglio focalizzarsi sul B2b.

Mathias Doepfner, ceo di Axel Springer (Foto Ansa – EPA/FELIPE TRUEBA)

La fusione tra le due divisioni americane dell’editrice sarà operativa dal 1° gennaio 2020 e, spiega il gruppo, Henry Blodget, ceo di Insider, sarà a capo della nuova struttura. Presidente sarà Barbara Peng, attualmente presidente di Business Insider Intelligence. Geoff Ramsey, co-founder e chief content officer di eMarketer, diventerà chief evangelist. Terry Chabrowe, co-founder and ceo of eMarketer, entrerà nel board of directors, con un ruolo di advisor sulle decisioni strategiche.

Axel Springer, ricordiamo, ha acquisito Insider nel 2015, con un investimento da circa 450 milioni di dollari. Al giugno 2016 risale invece l’acquisto di eMarketer, con una spesa da 242 milioni di dollari per il 93% del capitale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile