Viacom: Cbs al lavoro su offerta per fusione. Nodo su prezzo e cariche nella nuova società

Condividi

Cbs sta preparando un’offerta per l’acquisto di Viacom. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali Cbs potrebbe uscire allo scoperto nelle prossime settimane. I rappresentanti delle due società hanno già tenuto dei negoziati preliminari rispetto ai dettagli di un eventuale deal. Il principale ostacolo emerso durante le trattative, secondo il giornale, è determinare il prezzo di una transazione in azioni, che richiede a entrambe di stabilire un valore reciproco.
Un’ulteriore sfida è poi rappresentata dalle nomine dei dirigenti della società combinata. Il ceo di Viacom, Bob Bakish, è visto come il probabile a.d. della nuova società.

Qualora le trattative procedessero, si tratterebbe del terzo tentativo di fusione delle due società dopo che il miliardario Sumner Redstone – azionista di controllo di entrambe attraverso il fondo National Amusement – le ha separate 13 anni fa.
Tra quanti sostengono il nuovo matrimonio tra i due brodcaster c’è Shari Redsone – figlia di Sumner, vicepresidente sia di Viacom sia di Cbs e presidente del fondo – , convinta che le società combinate sarebbero in una posizione migliore per competere con rivali più grandi.