Garante Privacy su criptovaluta Facebook: così i big del web diventano stati-padroni, no a monarchie digitali

“Con la moneta i big del web diventano Stati-padroni”. E’ la posizione sostenuta dal Garante della Privacy, Antonello Soro, parlando di Libra, la criptovaluta presentata da Facebook qualche giorno fa.
“E’ la chiusura del cerchio nelle nostre vite. Bisogna evitare la nascita delle monarchie digitali”, ha detto Soro intervistato dal ‘Mattino’, e parlando di “emergenza democratica”.

“Queste monarchie digitali potranno decidere in maniera privatistica e stupisce il silenzio di governo ed istituzioni”, ha spiegato, rimarcando come dal suo punto “i governi appaiono al momento o impotenti o inconsapevoli davanti a questo processo di trasformazione che accresce il potere delle grandi oligarchie fondate sul possesso dei dati personali”.

Il garante della Privacy, Antonello Soro (Foto Ansa/Claudio Peri)

Ma “più che cedere alla disperazione o al luddismo”, la priorità per Soro è “pensare a come costruire forme di regolazione della società digitale”. La realtà è di una “sfida lanciata da Facebook con la valuta alternativa, ennesimo segnale di una vera emergenza democratica legata alla società digitale”, ha spiegato poi. “I colossi del web hanno oggi volumi di transazioni paragonabili a quelli di molti Stati, trattano alla pari con i governi, fanno con loro accordi non solo commerciali, e adesso battono anche moneta”.

“Quote immense di potere stanno via via passando di mano dagli Stati a soggetti privati”, ha aggiunto. E quindi, “se il settore non sarà vincolato in fretta a principi di governance democratica, rischiamo di consegnare un’ampia fetta dei nostri diritti ad un pugno di monarchie digitali, fondate sul potere dei dati”, ha concluso.

L’annuncio di Libra è stato accolto con un certo scetticismo tra i politici americani, al punto che la commissione bancaria del Senato Usa ha fissato per il 16 luglio un’audizione sulla criptovaluta. Al momento non sembra invece preoccupata la Federal Reserve, la banca centrale americana, secondo cui le criptovalute stanno muovendo i primi passi, e non rappresentano una minaccia per la politica monetaria o per il dollaro.
In italia scetticismo dal Pd che con il suo segretario Nicola Zingaretti ha invitato il Governo a chiamare in causa l’Ue intervenendo “sul settore dotandosi di una specifica normativa e al contempo di istituire una Commissione di vigilanza sulle criptovalute e sul loro utilizzo nei confini del nostro Paese”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale  – I NOMI

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale – I NOMI

Cardani (Agcom): responsabilità politica su fake news. Servono riflessione competente e confronto continuo

Cardani (Agcom): responsabilità politica su fake news. Servono riflessione competente e confronto continuo