Wpp, continua la riorganizzazione: ceduta la maggioranza di The Farm e vicina la scelta dell’acquirente per Kantar

Condividi

Continua il piano di Mark Read, ceo di Wpp, per snellire il colosso Uk dell’advertising liberandolo dai suoi asset “non core”. Secondo il Financial Times la compagnia ha raggiunto un accordo per cedere la quota di maggioranza detenuta in The Farm – tra le più grandi società di post produzioni inglese -, alla rivale a stelle e strisce Picture Shop.

Wpp aveva acquistato il 75% di The Farm circa una ventina di anni fa, con il restante 15% rimasto in mano ai due fondatori Nicky Sargent e Vikki Dunn. Secondo il Sunday Times l’accordo dovrebbe avere un valore che si aggira sui 50 milioni di sterline.

Mark Read

Dal suo arrivo alla guida di Wpp alla fine dello scorso anno, dopo l’uscita tumultuosa dello storico Martin Sorrel, Read ha cercato di semplificare la struttura del gruppo per migliorarne il posizionamento di mercato, aumentando gli investimenti nei settori della creatività e delle tecnologie. Tra le prime mosse per attuare il suo progetto la fusione tra VML con Young & Rubicam e Wunderman con J Walter Thompson, la chiusura di 80 uffici nel mondo con il taglio di più di 3.000 posti di lavoro.

E non è finita qui. Wpp ha messo sul mercato Kantar, la sua divisione per ricerche di mercato, con un prezzo che si aggira sui 3,5 miliardi di sterline.  Secondo Reuters i corteggiatori sono stati ridotti ai tre fondi di private equity Bain Capital, Apollo e Platinum. Aggiornamenti sulle trattative potrebbero arrivare nelle prossime settimane.