A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli

Potranno – non solo metaforicamente – alimentarsi con i biscotti del Mulino Bianco i tanti leoni della bacheca di Publicis Italia, agenzia creativa più vincente nelle kermesse internazionali. La gara creativa del brand Barilla che – nel mix simbologia+budget – è vissuta da sempre come la più rilevante del nostro mercato della pubblicità, ha finalmente avuto esito.

Bruno Bertelli, executive creative director western Europe di Publicis WW

Un esame lunghissimo, a tappe. Con un screenings attento di tutte le agenzie partecipanti. Un pitch che si è concluso con una finale a due – l’uscente Wundernann Thompson contro Publicis Italia – che si è protratta oltre le aspettative e, ancora nella settimana appena conclusa, ha previsto affinamenti, spiegazioni, esegesi più compiute dei lavori condotti. Con l’ultimo esame della famiglia Barilla, manager impegnati nel business e non, che è andato a corroborare la visione delle funzioni aziendali deputate. ù

Forse non è un caso che la scelta di Publicis arrivi dopo che l’agenzia guidata da Bruno Bertelli (ceo di Publicis Italy e chief creative officer di Publicis Groupe Worldwide) e Cristiana Boccassini (coo Publicis Italy) ha stravinto a Cannes aggiudicandosi tutti i tredici leoni della compagine italiana al Festival Internazionale della pubblicità sulla Croisette.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Rai rischia una super-sanzione dell’Agcom. Richiesta di sanzione formalizzata da Morcellini

La Rai rischia una super-sanzione dell’Agcom. Richiesta di sanzione formalizzata da Morcellini

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale  – I NOMI

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale – I NOMI