Milano-Cortina, il sogno olimpico è realtà. Assegnati all’Italia i Giochi Invernali 2026. Svezia battuta

Le Olimpiadi invernali del 2026 sono state assegnate a Milano-Cortina. L’atteso annuncio è stato dato dal presidente del Cio, Thomas Bach, dopo il voto dei membri del Comitato olimpico internazionale allo SwissTech Convention Center di Losanna. La candidatura italiana ha sconfitto 47 a 34 quella svedese di Stoccolma con un solo astenuto. Il quorum era fissato a 42.

L’Italia tornerà quindi ad ospitare i Giochi invernali per la terza volta, vent’anni dopo Torino 2006 e 70 anni dopo l’edizione di Cortina 1956.

(Foto Ansa)

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha accolto con un applauso la notizia dell’assegnazione a Milano e Cortina delle Olimpiadi invernali del 2026. In platea per la settima edizione del Premio Giorgio Ambrosoli in corso a Milano il Capo dello Stato ha salutato con un applauso la notizia, comunicata dal palco dagli organizzatori. “In un teatro alpino di straordinaria bellezza, l’Italia, con la sua antica tradizione di ospitalità, è pronta ad accogliervi”, aveva detto Mattarella nel video messaggio rivolto agli elettori del Cio. “Un grande entusiasmo farà sentire a casa propria tutti gli atleti e gli spettatori che interverranno, confermando lo sport come veicolo di amicizia, di pace e di fratellanza tra i popoli”.

“Siamo orgogliosi di questo grande risultato! Ha vinto l’Italia”, ha twittato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “un intero Paese che ha lavorato unito e compatto con l’ambizione di realizzare e offrire al mondo un evento sportivo “memorabile”.

“Un sogno diventato realtà”, ha twittato il presidente di Regione Veneto Luca Zaia, che poi ha aggiunto: “Ci sono stati anche momenti nei quali sembrava che saltasse tutto, però il risultato è arrivato. Noi siamo già partiti per i Giochi, non si arriva con un dossier così se non si è già partiti”.

“La presentazione è piaciuta molto, è stata molto varia, poi abbiamo vinto bene ma non so quanti voti si sono spostati alla fine”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, da Losanna dopo l’annuncio della vittoria di Milano-Cortina. “Malagò? Ho avuto anche momenti di tensione con lui e il Coni ma non abbiamo mai perso la fiducia e abbiamo lavorato insieme. Va riconosciuto grande merito a Giovanni, anche se tutti hanno portato il loro contributo”, ha aggiunto Sala a Sky. “Unire Milano a Cortina ha funzionato molto”, ha concluso il sindaco.

“Emozionato e molto soddisfatto”, il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. “Fin dall’inizio abbiamo creduto in Milano-Cortina 2026, e questo è il premio alla caparbietà e alla professionalità di una squadra forte, tenace e preparata”.

“La squadra dell’organizzazione di Cortina 2021 è felicissima di questo traguardo”, ha dichiarato Alessandro Benetton, presidente della fondazione dei mondiali a Cortina 2021. “La vittoria sarà una svolta non solo per il territorio delle Dolomiti e di Cortina, ma anche a livello culturale”.

Prima della conferenza stampa, i vertici di Milano-Cortina hanno firmato insieme al presidente del Cio l’host city contract per le Olimpiadi invernali del 2026.

“Congratulazioni a tutte le persone coinvolte e, in particolare, ai colleghi sindaci Sala e Ghedina“, ha twittato il sindaco di Torino Chiara Appendino.

Soddisfazione anche da parte del presidente del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli: “Sicuramente investiremo non solo infrastrutture, ma anche in cose non tangibili come la cultura, ma soprattutto l’inclusione. Sarebbe stato difficile organizzare le Paralimpiadi in cui luogo che non le aveva mai organizzate, ma sono sicuro che ce la metteremo tutta e ci riusciremo”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Rai rischia una super-sanzione dell’Agcom. Richiesta di sanzione formalizzata da Morcellini

La Rai rischia una super-sanzione dell’Agcom. Richiesta di sanzione formalizzata da Morcellini

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale  – I NOMI

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale – I NOMI