Maximo Ibarra si dimette da ceo Kpn

Maximo Ibarra ha rassegnato oggi le sue dimissioni da ceo di Royal Kpn per motivi familiari e tornerà in Italia dove inizierà una nuova avventura professionale. Le dimissioni, si legge in una nota, saranno effettive a partire dal 30 settembre 2019: Ibarra continuerà quindi a lavorare nei prossimi tre mesi nella società di telecomunicazioni olandese per assicurare un efficace passaggio di consegne al suo successore, che deve essere ancora identificato.

Maximo Ibarra (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Segnalato dal CdA di Kpn come designated ceo nell’ottobre 2017, Ibarra ha iniziato a lavorare presso la Telecom olandese come advisor nel gennaio 2018, per poi diventarne ceo da aprile dello stesso anno. In questo periodo, il titolo azionario di Kpn ha visto aumentare le proprie performance, salendo dal valore di 2,2 euro (agosto 2018) agli attuali 2,8 euro per azione.

Dal 2012 al 2016, Maximo Ibarra ha ricoperto il ruolo di ceo di Wind Tre. Attualmente è membro del CdA di Mediobanca e insegna marketing digitale alla Luiss Guido Carli.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Rai rischia una super-sanzione dell’Agcom. Richiesta di sanzione formalizzata da Morcellini

La Rai rischia una super-sanzione dell’Agcom. Richiesta di sanzione formalizzata da Morcellini

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, via libera di Salini ai vicedirettori di RaiUno – ECCO LE NOMINE

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale  – I NOMI

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale – I NOMI