Andrea Farinet è il nuovo presidente di Fondazione Pubblicità Progresso

Oggi si è tenuto un CdA di grande svolta per la Fondazione Pubblicità Progresso. Come preannunciato, Alberto Contri ha rassegnato le dimissioni dalla presidenza dopo venti anni di mandati ininterrotti, in cui l’Associazione nata nel 1971 è stata trasformata in una Fondazione, Centro Permanente di Formazione alla Comunicazione Sociale particolarmente impegnata nella sostenibilità e con un network di 100 docenti universitari di 85 Facoltà e Master in 45 Atenei di tutta Italia.

Andrea Farinet

Nuovo presidente è il Prof. Andrea Farinet, docente di Economia e Gestione delle imprese, presso LIUC – Università Cattaneo, dove insegna Marketing Relazionale e CRM, Psicologia del Consumo e Nuove Piattaforme Digitali. Già docente di marketing per circa vent’anni in Bocconi, dove ha conseguito il PhD in Business Administration, è advisor di importanti realtà culturali e tecnologiche come l’Istituto Italiano di Tecnologia, la Fondazione Bracco, Facility Live e The Ruling Companies. Ha fondato il Socialing Institute, particolarmente impegnato sulle tematiche della CSR.
È stato nominato all’unanimità dal Consiglio della Fondazione fra i due nuovi cooptati fra personalità di provata competenza ed esperienza: il secondo è Giangi Milesi, già presidente del Cesvi con grande esperienza nel Terzo Settore. Il nuovo tesoriere è Franco Meroni, presidente di AAPI e già consigliere della Fondazione.


Tutto si è svolto all’unanimità, come unanime è stato il caldo applauso che ha salutato il lungo e generoso impegno di Alberto Contri nel fare di Pubblicità Progresso il punto di riferimento per la comunicazione sociale in Italia e non solo. Ricordando che tempo fa il presidente Napolitano aveva dichiarato, ricevendo il CdA della Fondazione al Quirinale: “Pubblicità Progresso è un caso di eccellenza unico al mondo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile